Usura ai danni di un ristoratore, condanne per oltre cinquant’anni

Il tribunale di Como

Condanne per oltre 50 anni di carcere, con un massimo di 17 anni, per cinque persone accusate di usura e violenza ai danni di un ristoratore del Canturino, che era stato picchiato e minacciato quando non era più riuscito a versare i soldi pretesi dagli strozzini. La sentenza è stata letta ieri in Tribunale a Como. L’associazione Sos Italia Libera, che difende le vittime di estorsione è stata ammessa come parte civile. «La giustizia esiste e chi ha il coraggio di denunciare la ottiene», ha commentato il presidente Paolo Bocedi.

 

Articoli correlati