Usura nelle agenzie di cambio. Nove imputati rinviati a giudizio

Campione d’Italia

(m.pv.) Tutti rinviati a giudizio il 20 maggio 2014. È questa la decisione del giudice dell’udienza preliminare nella vicenda delle due agenzie di cambio di Campione d’Italia, la “Italcambi” e la “Cambio Italia srl”, attorno alle quali secondo l’accusa girava un volume di usura da 5.000% all’anno. L’obiettivo erano i clienti del Casinò in difficoltà cui venivano prestati i soldi per poi ricattarli. L’operazione dei carabinieri dell’enclave destò scalpore e portò all’esecuzione di

nove ordinanze di custodia cautelare. Nessuno degli imputati ha scelto riti alternativi sfidando invece il dibattimento (la difesa è rappresentata dai legali Ferruccio Felice, Giuseppe Sassi, Gerardo Spinelli, Edoardo Pacia e Fabio Ansideri). Le accuse, a vario titolo, sono pesanti e parlano di associazione per delinquere finalizzata all’usura e all’estorsione, ma anche di esercizio abusivo dell’attività finanziaria e di violazioni della normativa antiriciclaggio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.