Vaccinati ieri i primi medici di famiglia lariani: oggi il “V-Day” a Cantù. Accordo per i dentisti

Ospedale Cantù

Forte delle 4.680 dosi arrivate giovedì 7 gennaio, Asst Lariana ha messo in atto la prevista accelerazione del piano vaccinale contro il Covid in provincia di Como.
Ieri e oggi sono previste due giornate di vaccini anche per i medici di medicina generale e i pediatri di famiglia. Il totale delle dosi inoculate ieri è di 528, 85 delle quali tra medici e pediatri al Sant’Anna e a Menaggio. Oggi la chiamata riguarda invece il personale dell’ospedale di Cantù, nella foto, e quello del Polispecialistico Felice Villa di Mariano.
Da lunedì le vaccinazioni riguarderanno anche le cliniche private accreditate, come il Valduce di Como e il Fatebenefratelli di Erba, mentre proseguono le vaccinazioni nelle prime cinque case di riposo (due della Ca’ d’Industria, in via Brambilla e in via Bignanico, le Giuseppine sempre a Como, Bellaria ad Appiano Gentile e Villa Stefania a Sala Comacina).
Ecco la situazione nello specifico e i commenti. A Menaggio i vaccinati sono stati 228 tra personale interno all’Erba Renaldi (medici, infermieri, operatori socio sanitari e altro personale) e 18 medici di famiglia e 4 pediatri. Quattro gli ambulatori che sono stati attivati all’interno del presidio, nell’area del Poliambulatorio, e dove le vaccinazioni si sono svolte dalle 9.45 fino alle 15.30.
«I V-Day organizzati a Menaggio e Cantù sono il segno della massima attenzione nei confronti del nostro personale, la prima risorsa strategica che abbiamo per contrastare l’emergenza pandemica che stiamo vivendo – commenta il direttore generale di Asst Lariana, Fabio Banfi – Per quanto riguarda Menaggio, ribadisco che il presidio manterrà il suo profilo di offerta e vedrà ulteriormente consolidato l’ambito ambulatoriale».
Anche al Sant’Anna sono iniziate le vaccinazioni dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta del territorio. I camici bianchi interessati sono stati 63 (5 pediatri e 58 medici di medicina generale). L’avvio della somministrazione fa seguito a quanto concordato tra il direttore generale di Asst Lariana, Fabio Banfi e il presidente dell’Ordine provinciale dei Medici Gianluigi Spata che hanno condiviso un piano di lavoro. Nei prossimi giorni Omceo Como invierà una comunicazione anche agli odontoiatri e ai liberi professionisti. «Sono arrivate da Regione rassicurazioni che quanto prima queste categorie, insieme al personale di studio, potranno vaccinarsi – osserva il presidente Spata – Alla luce di questo cominceremo a raccogliere al più presto la loro manifestazione d’interesse attraverso il portale di Ats Insubria».
«L’obiettivo comune, auspicato da Regione stessa – sottolinea il direttore Banfi – è arrivare alla massima copertura possibile stante l’instabilità del quadro epidemiologico». Al di fuori di queste giornate i medici potranno vaccinarsi in altre sedute. Verranno contattati direttamente da Asst Lariana.
Asst Lariana, ricordiamo, è l’unico Hub regionale di riferimento per il territorio e ha identificato per lo stoccaggio il presidio di San Fermo della Battaglia, dotato del necessario congelatore a -75°. Una volta estratto dal congelatore il vaccino non diluito può essere conservato a temperatura compresa tra i 2 e gli 8 gradi fino a 5 giorni, a temperatura ambiente fino a 2 ore. Tutto il monitoraggio viene eseguito da dispositivi elettronici digitali.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.