Vaccinazioni per gli over 80 in centrolago: vertice con i sindaci a Menaggio

Incontro Menaggio 2

“Era doveroso trovare una soluzione ai disguidi che si sono verificati in un territorio geomorfologicamente disagiato rispetto ad una categoria fragile come quella delle persone over 80 e da parte nostra assicuriamo il massimo livello di attenzione”. Il direttore generale di Asst Lariana Fabio Banfi ha incontrato nel pomeriggio di oggi a Menaggio insieme al presidente del Consiglio Regionale Alessandro Fermi, i sindaci dei comuni del Medio Lario.  Sul tavolo la programmazione delle sedute vaccinali per le persone over 80, programmazione non gestita direttamente da Asst Lariana e che ha comportato la convocazione dei cittadini in sedi diverse rispetto alla residenza, e la presentazione della nuova modalità operativa.
I passaggi istituzionali seguiti all’ipotesi di lavoro predisposta da Asst Lariana per superare le difficoltà emerse, sono stati la presentazione ad Ats Insubria della nuova modalità e l’illustrazione del progetto alla conferenza dei sindaci, convocata da Ats Insubria il 9 marzo. E dalla conferenza dei sindaci è arrivato il via libera alla sperimentazione sul territorio del Medio Lario per la vaccinazione delle persone over 80.
Il progetto, condiviso oggi con i sindaci del Medio Lario, prevede che Asst Lariana riceva da Aria, la piattaforma regionale che gestisce le presentazioni, gli elenchi delle persone residenti in quei comuni che hanno presentato la manifestazione d’interesse attraverso il portale regionale. Sarà quindi Asst Lariana a contattare tutte le persone over 80 del Medio Lario e a fissare direttamente con loro l’appuntamento.
Da parte loro i sindaci si sono resi disponibili a dare il massimo supporto all’iniziativa.
Tale modalità sarà seguita anche con l’avvio della vaccinazione per i pazienti cosiddetti fragili.
Naturalmente le convocazioni potranno essere fissate sulla base della disponibilità del vaccino che sia per gli anziani che per i fragili è Pfizer-BionTech.
“Abbiamo preso per mano le criticità emerse – ha osservato il presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi – L’augurio è che questa iniziativa possa far superare i disagi emersi e magari essere un modello da esportare anche in altri territori”.
“La campagna vaccinale per gli over 80 così come per le persone fragili deve essere prossima e ritagliata sulle esigenze dei cittadini – ha sottolineato il presidente di Anci Lombardia, Mauro Guerra, sindaco di Tremezzina – È una linea che come Anci stiamo proponendo a Regione anche per altri territori”.
Il Centro vaccinale sarà l’ospedale di Menaggio cui nelle fasi successive potrà affiancarsi l’oratorio di Centro Valle Intelvi dove opereranno i medici di medicina generale. “Ringrazio il presidente Alessandro Fermi e il dottor Fabio Banfi per la disponibilità e l’attenzione dimostrata ancora una volta nei confronti del nostro territorio – ha sottolineato il sindaco di Menaggio, Michele Spaggiari, nel cui comune si è svolto l’incontro – È stata condivisa una strategia operativa che consentirà alle persone fragili di vaccinarsi vicino a casa. Anche in questa situazione è emersa l’importanza fondamentale dell’ospedale di Menaggio come punto di riferimento per il territorio”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.