Vaccini, a Lariofiere si inizia oggi, domani a Lurate e dal 12 a Villa Erba

Lariofiere

Dopo i gravi ritardi, le roventi polemiche, gli errori, le dimissioni e i cambi di rotta, la campagna vaccinale può finalmente accelerare anche in Lombardia e nel Comasco. Ci sono i tre grandi hub e le date di partenza per Lariofiere (oggi), Lurate Caccivio (domani) e Villa Erba (il 12 aprile).
Ieri mattina è stato inaugurato l’hub di Lurate Caccivio, che servirà tutto l’Olgiatese. Da domani sarà in grado di somministrare fino a 700 dosi al giorno con cinque linee attive. La struttura è gestita dalla Cooperativa medici dell’Insubria. Ieri il sopralluogo delle autorità.

La tensostruttura è stata montata e allestita in circa tre settimane e ha una superficie di 600 metri quadrati. «Personalmente ho voluto che questo hub fosse realizzato qui quale punto di riferimento per tutto l’Olgiatese – ha sottolineato il presidente del consiglio regionale Alessandro Fermi – Questa è la declinazione del miglior modello di interazione tra ente regionale, enti locali e medici di medicina generale per compiere nel più breve tempo possibile quello che è e deve essere il nostro obiettivo principale: vaccinare tutti i lombardi entro l’estate».

Per i primi giorni di attivazione, le convocazioni coinvolgono soprattutto gli over 80 dei paesi della provincia di Varese, in particolare da Saronno.
«Il sistema di convocazione deve essere rivisto e lo dico anche a nome di altri sindaci – ha sottolineato però ieri a Etv il primo cittadino di Lurate Caccivio Anna Gargano – I disguidi sono ancora molteplici. Tra l’altro, nel messaggio sms dell’appuntamento non viene indicato l’indirizzo dell’hub, che è in piazza Alpini. Molti chiamano in Comune per avere informazioni, abbiamo messo sul sito anche la mappa. Speriamo che questi problemi possano essere risolti». A Lurate Caccivio intanto i medici di medicina generale sono impegnati anche nelle iniezioni a domicilio, che oggi hanno coinvolto 150 anziani.

Da questa mattina si vaccina invece a Lariofiere di Erba. Sono stati convocati solo over 80 per una sorta di prova generale per la campagna di massa, che partirà da metà aprile.
La struttura sarà aperta dalle 8 alle 20. Oggi e domani sono previste 432 vaccinazioni per poi aumentare, giovedì 1° aprile fino a 1.152. Nei giorni successivi, compreso il sabato di Pasqua e il lunedì dell’Angelo, sono 720 i convocati a Erba.

Gli over 80 possono entrare in auto nel parcheggio del centro espositivi. L’ingresso agli ambulatori vaccinali è dall’entrata esterna. È possibile essere accompagnati e accedere con sedie a rotelle o ausili per chi ha difficoltà motorie. Le vaccinazioni sono effettuate e gestite dall’Asst Lariana, con la collaborazione di protezione civile e volontari.
Viene raccomandato il rispetto dell’orario di convocazione per evitare assembramenti.

Per quanto riguarda i coniugi entrambi da vaccinare, potranno ricevere tutti e due le dosi «solo nel caso in cui fossero stati convocati per la stessa giornata, anche se in orari diversi» spiegano dall’Asst. Diversamente, in caso di convocazione in giorni differenti «non è possibile presentarsi nella stessa giornata».
A Lariofiere viene somministrato il vaccino Pfizer e la struttura si affianca così ai centri di Como, nell’ex Sant’Anna di via Napoleona, Menaggio, Cantù e San Fermo.

Annunciata ieri dall’Asst Lariana, anche la data di partenza delle vaccinazioni a Villa Erba di Cernobbio. Hub al centro di un lungo tira e molla con la Regione Lombardia, che prima aveva puntato su una tensostruttura in piazza d’Armi, a Muggiò, per tornare poi sui suoi passi con tanto di polemica tra il consulente regionale Guido Bertolaso e il sindaco Mario Landriscina. Villa Erba «come stabilito fin dall’inizio», precisa il comunicato, entrerà in funzione il 12 aprile con l’avvio delle vaccinazioni massive.

«I provvedimenti conseguenti e di competenza di Asst Lariana sono già stati tutti predisposti», conclude la nota diffusa dalla direzione di San Fermo della Battaglia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.