Vaccini: Cgil, governo si assuma responsabilità su obbligo

Green pass non può diventare uno strumento per licenziare

(ANSA) – ROMA, 07 SET – "Il Governo e il Parlamento si assumano la responsabilità politica di prevedere l’obbligo vaccinale per tutti i cittadini e le cittadine, obbligo previsto allo stato solo per il personale sanitario". E’ quanto chiede il Comitato direttivo della Cgil, nell’ordine del giorno approvato al termine della riunione, aggiungendo per questo di considerare "necessario che vengano superate le contraddizioni nel Governo, sinora emerse" per determinare "un quadro normativo che assolva l’obiettivo di generalizzare la vaccinazione, evitando di produrre nei fatti divisioni nei luoghi di lavoro". L’obiettivo da realizzare, rimarca, deve essere "vaccinare, non licenziare". "Non abbiamo nulla in via di principio contro il Green pass, che consideriamo uno strumento importante e condivisibile, da adottarsi per via normativa, ma che rischia in questa fase di diventare alternativo all’obbligo vaccinale" che invece è la "scelta netta da compiere in applicazione della nostra Carta Costituzionale", rimarca. In ogni caso il Green pass, sottolinea il parlamentino della Cgil, "non può diventare uno strumento per sanzionare o licenziare lavoratori/trici o limitare il riconoscimento di diritti contrattuali come l’accesso al servizio mensa". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.