Vaccini, promosso il portale di Poste Italiane. Tempi rapidi di registrazione all’esordio

Vaccino Astra Zeneca contro il Covid 19

Vaccinazioni, il portale di Poste Italiane, entrato in servizio ieri mattina, funziona.
Tempi di attesa brevi, registrazione rapida e intuitiva, una volta entrati nel sistema, hanno sancito il successo nel primo giorno di operatività del portale che ha sostituito il servizio prima gestito dalla società Aria, finita nella bufera per i disservizi. Pochi passaggi sono adesso sufficienti per poter selezionare il giorno e l’orario previsto per la somministrazione nell’hub più vicino alla propria residenza.
Soddisfazione è stata espressa da più parti e tra le prime voci anche quella di Emilio Didonè, segretario generale Fnp Cisl Lombardia. «Stamattina (ieri, ndr) amici e conoscenti hanno provato il portale di Poste Italiane: funziona velocemente – spiega Didonè – Provo una grande rabbia e frustrazione per i disastri precedenti».
È intervenuta poi anche Asst Lariana. «Le prime somministrazioni dei registrati tra i 75 e i 79 anni saranno effettuate a partire dal 12 aprile e, come previsto dalla programmazione regionale, verranno effettuate negli gli hub massivi». Nella giornata d’esordio il totale delle prenotazioni è stato 192.114, di cui 177.313 sulla piattaforma digitale, 11.551 al Contact Center; 1.647 con i portalettere; 1.603 agli sportelli Postamat. Intanto per iscriversi sulla nuova piattaforma è necessario il numero della tessera sanitaria e il codice fiscale. Tre le procedure: online su prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it, la procedura sarà guidata e durerà una ventina di secondi. Call center: è possibile prenotarsi chiamando il numero verde gratuito 800 894 545. Prenotazione tramite Postamat di Poste Italiane: recarsi in un Postamat Poste Italiane della Lombardia e seguire la procedura guidata che compare sullo schermo. Bisogna ricordarsi di portare la tessera sanitaria (in corso di validità) e il cellulare. Non è necessario essere cliente di Poste Italiane, basta avere la tessera sanitaria. Infine prenotazione tramite portalettere che potrà effettuare la registrazione. Il servizio è gratuito e solo i portalettere di Poste Italiane sono abilitati a fornirlo.
over 80
Procede intanto la vaccinazione per gli ultraottantenni. Dal 7 all’11 aprile gli over 80 che non hanno aderito alla campagna vaccinale anti-Covid e coloro che ancora non sono stati chiamati «potranno vaccinarsi – ha detto la vicepresidente di Regione Lombardia Letizia Moratti – recandosi semplicemente presso il centro vaccinale più vicino. Dovranno essere muniti di documento di identità e tessera sanitaria». Nel caso avessero difficoltà a camminare potranno rivolgersi «al proprio medico o chiamare il numero verde 800.894545, che fisserà così l’appuntamento per la vaccinazione a domicilio».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.