Vaccini, terza dose al via per gli over 80

Campagna vaccinale

Al via ieri le prenotazioni per la terza dose per circa 710.000 cittadini lombardi over 80 (compresi i nati nel 1941) che hanno già completato il ciclo vaccinale primario. Per prenotare un appuntamento per la terza dose definita “booster” è necessario accedere alla piattaforma prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it e cliccare sul pulsante «Terza dose – Cittadini con età maggiore di 80 anni». Per la prenotazione dovranno essere trascorsi almeno sei mesi dalla seconda dose.

Le somministrazioni inizieranno oggi, lunedì 4 ottobre, nei 55 Centri vaccinali distribuiti su tutto il territorio lombardo. Quindi per la provincia di Como: via Napoleona in città, Lariofiere di Erba, Menaggio, Lurate Caccivio e Mariano Comense. Sempre entro il mese di ottobre partiranno anche le somministrazioni nei presidi residenziali per anziani e nelle farmacie.

Continuano, intanto, le somministrazioni di dose addizionale di vaccino anti-Covid per i soggetti con le patologie indicate dal ministero della Salute vale a dire trapiantati e immunocompromessi.
Sul sito della Regione sono riportate le aree di patologia (che possono essere verificate anche con il proprio medico/pediatra o specialista) che prevedono la somministrazione della dose addizionale.
Secondo le indicazioni ministeriali, la terza dose di vaccino è prevista in due casi. O come dose addizionale, per garantire un livello adeguato di risposta immunitaria nelle persone che, per patologia o per terapia, potrebbero avere una minor risposta immunitaria alle prime due dosi di vaccino. O come dose di richiamo per mantenere nel tempo un adeguato livello di risposta immunitaria in soggetti maggior rischio di sviluppare malattia grave per condizioni di fragilità, come i grandi anziani.

La campagna
Intanto per bambini e adolescenti, ha preso il via un piano per recuperare le vaccinazioni non Covid rinviate o saltate a causa della pandemia con l’utilizzo degli hub di via Napoleona e di Lariofiere.
L’Asst Lariana ha messo a punto un progetto che coinvolge complessivamente 18mila bimbi e ragazzi nati tra il 2004 e il 2019. Il programma permetterà il recupero della vaccinazione anti-meningococco C e anti-pneumococco per i nati nell’anno 2019 e della vaccinazione HPV contro il papilloma virus per i nati negli anni 2009, 2008 e 2007. A questi bambini sarà offerta nella stessa occasione anche la protezione anti meningococco quadrivalente. I nati negli anni 2005 e 2004 infine saranno convocati per l’ultimo richiamo delle vaccinazioni obbligatorie anti tetano/polio/difterite/pertosse e per la vaccinazione raccomandata anti-meningococco. La somministrazione della seconda dose di vaccino HPV sarà poi effettuata in aprile.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.