Vaccino anticovid anche per tre volontarie del Mantello di Mariano

Gabrielle Cattaneo, volontaria del Mantello

Vaccino anticovid-19 per tre volontarie dell’associazione “Il Mantello” di Mariano Comense. La somministrazione è avvenuta all’ospedale Sant’Antonio Abate di Cantù nell’ambito del Piano vaccinale messo a punto dall’Azienda sociosanitaria territoriale Lariana. Hanno ricevuto la prima dose Gabriella Cattaneo, Fausta Radice e Maria Teresa Coco.

Si tratta di un’opportunità importante per il sodalizio marianese, da 27 anni attivo nell’ambito delle cure palliative e sostenitore delle progettualità dell’Unità operativa cure palliative – Hospice del presidio “Felice Villa” di Mariano Comense, per poter tornare, appena le condizioni lo consentiranno, in reparto, accanto ai malati o nelle case di chi è assistito con le cure domiciliari.

Enrica Colombo, presidente del Mantello di Mariano

   “Questa vaccinazione simbolica ad alcuni volontari delle cure palliative – sottolinea Enrica Colombo, presidente de Il Mantello – è frutto della collaborazione maturata negli anni con l’Asst Lariana e della sensibilità della Direzione, in particolare del direttore generale Fabio Banfi e della direttrice sociosanitaria Raffaella Ferrari verso il volontariato e per un suo rapido rientro nei reparti accanto ai pazienti e a supporto delle équipe sanitarie. Gli altri volontari che accetteranno saranno vaccinati nelle prossime settimane”.

Fausta Radice, volontaria del Mantello

Il legame tra l’associazione e l’Azienda è sostenuto da una collaborazione lunga e consolidata. Il Mantello non ha mai fatto mancare il suo supporto al reparto marianese durante la pandemia con l’attivazione, tra l’altro, di un supporto psicologico per i ricoverati e i loro familiari tramite videochiamate con le psicologhe e con i volontari per accorciare la distanza necessaria ad arginare la diffusione del virus.

Gabriella Cattaneo, volontaria del Mantello

L’iniziativa dell’Asst Lariana è stata accolta con favore anche dalla sezione lombarda della Federazione Cure Palliative (FCP).

   “I volontari – osserva Fabio Banfi, direttore generale dell’Asst Lariana – sono un valore aggiunto e un supplemento d’anima a supporto delle nostre attività. Visto che abbiamo quasi concluso la vaccinazione della maggior parte del nostro personale, la prima risorsa strategica che abbiamo per contrastare l’emergenza pandemica che stiamo vivendo, abbiamo ritenuto giusto iniziare anche con quei soggetti che gravitano intorno alla nostra realtà, come i volontari, appunto. In questo modo speriamo di riuscire ad accelerare il loro ritorno”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.