Vaccino antinfluenzale esaurito a Cermenate, sospesa la campagna

Per trasportarlo a temperatura ambiente

Mancano le dosi e il Comune di Cermenate è costretto a sospendere temporaneamente la campagna di vaccinazione antinfluenzale.

La comunicazione è stata annunciata dal sindaco Luciano Pizzutto ai cittadini. Sono circa mille gli ultra 65enni in attesa, ai quali si aggiungono i soggetti fragili con patologie.
«Per le prime tre settimane abbiamo messo a disposizione il piano terra del municipio per effettuare i vaccini agli over 65 – spiega il sindaco – Le persone potevano attendere nel cortile e all’interno abbiamo allestito una sala di registrazione, una sala vaccini e una per l’attesa post-somministrazione. Siamo andati avanti finché le dosi, già carenti, non sono terminate. È da circa due settimane che la campagna è sospesa. Avremmo dovuto ricominciare nelle giornate di domani e venerdì 10 e 11 dicembre, ma siamo costretti ad annullare le date».

Per la ripartenza prevista l’amministrazione, in collaborazione con i quattro medici di base aderenti, ha messo a disposizione la palestra comunale Malacarne di via Montale. «Con le temperature più rigide – spiega Pizzutto – abbiamo pensato di allestire uno spazio grande che permetta ai cittadini di attendere in sicurezza all’interno. I medici sono molto arrabbiati. I cittadini spazientiti si scagliano contro di loro, che non hanno colpe. Come amministrazione abbiamo fatto il possibile. È mancata l’organizzazione a monte».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.