Val Mulini, soluzione difficile per i migranti

«Prima di sgomberare le tende della Val Mulini bisogna trovare una soluzione accettabile per le persone attualmente accampate nel piano terra dell’autosilo». Fonti interne alla Questura di Como hanno dato un colpo di freno, ieri, alla notizia di un imminente blitz della polizia di Stato nell’autosilo dove da settimane sono rifugiati non meno di 55-60 giovani migranti.
L’ordine di sgombero non è ancora partito perché si lavora per portare i rifugiati altrove. Possibilmente nei container di via Regina, dove ci sarebbe posto. Tuttavia, le porte del campo gestito dalla Croce Rossa non sono così facilmente accessibili. E l’epilogo di questa vicenda non appare affatto scontato.
Intanto, però, si fa sempre più difficile la situazione all’interno del gigante di calcestruzzo costruito ai piedi del vecchio Sant’Anna per ospitare 600 auto e diventato oggi, suo malgrado, ostello di disperati.
Nelle tende messe a disposizione dai volontari vivono soprattutto giovani di 20-25 anni; quasi nessuno di loro è irregolare, molti hanno fatto richiesta di asilo, alcuno hanno già ottenuto lo status di rifugiato. Tutti, però, sono fuori dal circuito dell’assistenza e non sanno dove andare.
Sono arrivati a Como con la speranza di varcare la frontiera per raggiungere i parenti in Germania o in Svezia. E non possono entrare nel campo di via Regina, avendo abbandonato in precedenza un altro centro di accoglienza.
«I Comuni si trovano a risolvere problemi più grandi di loro – afferma il vicesindaco di Como, Alessandra Locatelli – Noi non apriremo alcuna nuova struttura e torniamo a dire che un simile accampamento abusivo non è più tollerabile». Il direttore della Caritas di Como, Roberto Bernasconi, non ha voluto invece commentare. «In questo momento – dice – lavoriamo senza rilasciare alcuna dichiarazione».
Nel frattempo, nella tendopoli la tensione resta alta e il trasferimento dei migranti appare come una necessità non più rinviabile, anche per le condizioni di vita insostenibili.
Da. C.

Articoli correlati