Senza categoria

Valdi Spagnulo protagonista nell’omaggio al Giappone

L’opera di Valdi Spagnulo “Architettura reliquia” in acciaio, ferro verniciato e plexiglas colorato e trattato, del 2013

L’artista Valdi Spagnulo, molto noto al pubblico comasco per la sua spettacolare personale al Broletto in piazza Duomo del 2014, l’anno scorso ha partecipato a uno dei più longevi premi d’arte italiani, il “Michetti”  giunto alla edizione numero 67, a cura dello storico dell’arte comasco Luciano Caramel. Spagnulo, che ha collezionisti ed estimatori anche sul Lario, si esercita fra l’altro in una serie di variazioni sullo stimolante tema iconografico della “Domus”. Luogo della mente ma soprattutto campo di tensioni ed energie del cuore.

Qui l’opera – ma è riduttivo definirla solo tale, siamo di fronte in realtà a oggetti-progetti in costante evoluzione – abita letteralmente lo spazio. E chiede all’osservatore di farsi parte attiva, e abitarla. Una sorta di edizione attuale di quello spirito di geometria che ha animato la stagione dell’astrazione e del razionalismo geometrico tra pittura e architettura, trovando sul Lario un nucleo di irradiazione fortissimo. Versione però riveduta e corretta sull’asse del tempo, in queste “case”, tramite un virtuosistico impiego della disarmonia che rende le geometrie più calde e umane e quindi più abitabili.

Ferro, acciaio e plexiglass pigmentato sono i materiali dominanti di una ricerca in cui luce e ombra convivono e la forma e la funzione paiono conseguenze logiche reciproche. Spagnulo torna ad esporre in questi giorni in una collettiva suggestiva in quel di Alessandria, dal titolo “Eterne stagioni-Corrispondenze poetiche tra antichi byōbu giapponesi e artisti contemporanei”. La mostra si chiuderà il 9 aprile  ed è a cura di Matteo Galbiati con la collaborazione di  Raffaella Nobili. Si svolge  nelle sale di Palazzo del Monferrato. La mostra intesse un inusuale dialogo e confronto tra una collezione di antichi paraventi giapponesi (chiamati appunto byōbu) e la sensibilità delle ricerche visive contemporanee espressa dalle opere di artisti giapponesi, italiani ed europei. Tra cui appunto Spagnulo che propone ai visitatori la sua opera “Architettura reliquia” in acciaio, ferro verniciato e plexiglas colorato e trattato, del 2013. L’evento è inserito nelle celebrazioni del 150° Anniversario delle relazioni tra Giappone e Italia.  La mostra è già stata presentata con il contributo della Fondazione Cominelli di San Felice del Benaco (BS) la scorsa estate nella prestigiosa sede del Museo d’Annunzio Segreto – Fondazione Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera (Brescia), poi è passata in autunno nella sede milanese della Galleria Nobili in una versione riassuntiva con solo artisti giapponesi. La terza tappa ad Alessandria è completamente inedita nelle opere rispetto le precedenti. Palazzo Monferrato è in via S. Lorenzo 21 ad  Alessandria.  Orari: dal martedì a venerdì ore 16-19; sabato e domenica ore 10-13 e 16-19. Ingresso libero.

L.M.

3 Aprile 2017

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto