Senza categoria

Valduce, oggi l’incontro verità sindacati-Enoc

altIn discussione il piano di tagli e sacrifici per i dipendenti del presidio
Trattativa decisiva, oggi, per il futuro dell’ospedale Valduce. I rappresentanti sindacali si faranno portavoce dei dubbi dei dipendenti sulla proposta di accordo messa a punto la scorsa settimana per il taglio dei costi del personale. La procuratrice speciale Mariella Enoc aveva indicato la data odierna come la scadenza ultima per raggiungere un’intesa. Se non si trovasse un punto di incontro, non è

esclusa la possibilità che i vertici di via Dante decidano di procedere con interventi diversi, anche più drastici. Ieri intanto è arrivato il via libera dei medici all’accordo.
La situazione finanziaria del Valduce è critica. L’ospedale ha chiuso il 2012 con perdite che si aggirano attorno ai 9 milioni di euro. Nominata formalmente nel novembre scorso, la nuova dirigente, vicepresidente di Fondazione Cariplo, ha l’obiettivo dichiarato di riportare in pareggio il bilancio. «Vorrei raggiungere il risultato senza tagliare posti di lavoro né servizi», ha dichiarato Mariella Enoc.
La scorsa settimana, in una estenuante trattativa sindacale proseguita per oltre 4 ore, la procuratrice speciale e i rappresentanti dei dipendenti hanno raggiunto un accordo di massima che prevede tagli per 4 milioni di euro sui cosiddetti “costi accessori” del personale, in particolare benefit, incentivi e integrazioni allo stipendio.
L’intesa, però, non è stata ratificata dall’assemblea dei lavoratori, i quali pretendono chiarimenti sull’entità esatta e sulla durata dei sacrifici che saranno richiesti alle singole categorie.
Mariella Enoc aveva indicato il 31 gennaio come scadenza per siglare l’accordo. L’alternativa potrebbero consistere in misure immediate, e magari anche non indolori, per far fronte alla difficile situazione finanziaria. Per le 15 di oggi è già stato convocato un nuovo incontro tra i vertici del Valduce e le organizzazioni sindacali.
I rappresentanti dei lavoratori hanno già fatto avere alla dirigenza l’elenco dettagliato delle richieste di chiarimenti e informazioni aggiuntive avanzate dai dipendenti. La speranza è che la procuratrice speciale oggi possa arrivare alla riunione con risposte precise, in modo da arrivare in extremis a un accordo. Un eventuale patto che, comunque, dovrebbe essere nuovamente sottoposto all’assemblea del personale per la ratifica definitiva.
Trapelano, intanto, notizie positive sul fronte dell’intesa con medici e dirigenti. Anche a loro, i vertici del Valduce chiedono sacrifici per far quadrare i conti. Il taglio drastico dei costi accessori infatti riguarda tutti i dipendenti di ogni categoria. Ieri, dall’assemblea dei camici bianchi per fare il punto sulla proposta di Mariella Enoc, nonostante gli inevitabili malumori, è arrivato il via libera.

Anna Campaniello

31 Gennaio 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime news
    Archivio
    Dicembre: 2018
    L M M G V S D
    « Nov    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
    Numeri utili
    NUMERO UNICO DI EMERGENZA
    numero 112 lampeggianti
    farmacia Farmacie di turno farmacia

    ospedale   Ospedali   ospedale

    trasporti   Trasporti   trasporti
    Colophon

    Editoriale S.r.l.
    Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
    Tel: 031.33.77.88
    Fax: 031.33.77.823
    Info:redazione@corrierecomo.it

    Corriere di Como
    Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
    ROC 5370

    Direttore responsabile: Mario Rapisarda

    Font Resize
    Contrasto