Valencia, scatta la stagione di Davide Ballerini. Esordio rinviato per Alessandro Fancellu

Davide Ballerini

Scatta oggi in Spagna la stagione 2020 di Davide Ballerini, nella foto. Il ciclista comasco è infatti impegnato alla Volta a la Comunitat Valenciana, gara a tappe che scatta con la frazione Castellò-Vila Real, di 180 chilometri.
Per il lariano, classe 1994, è la prima con la maglia della sua nuova squadra, la Deceuninck-Quick-Step, la formazione in cui ha sempre sognato di militare dopo aver visto – da giovane spettatore appassionato – Paolo Bettini vincere con quella casacca il Giro di Lombardia con arrivo in piazza Cavour a Como.
Dal sogno alla realtà, oggi per Ballerini inizia una sfida che prevede poi la partecipazione alle “classiche” del Nord, per lui molto congeniali e al Giro d’Italia, che scatterà il prossimo 9 maggio da Budapest e che transiterà nel Comasco il 29 dello stesso mese nel corso della tappa Morbegno-Asti.
«Sono molto contento di iniziare con questa nuova squadra – racconta Ballerini dalla Spagna – Non vedo l’ora: si archivia ormai un inverno in cui mi sono allenato bene, ho cambiato la preparazione e mi incuriosisce il vedere come sto rispetto agli avversari».
«Il nostro obiettivo alla Volta a la Comunitat Valenciana? Crescere in vista delle prime gare in Belgio e aiutare Fabio Jakobsen nelle volate». Una curiosità, i genitori di Jakobsen hanno scelto il nome di battesimo del figlio in onore di Fabio Casartelli, campione olimpico ai Giochi di Barcellona 1992, scomparso al Tour de France tre anni dopo.
Alla gara valenciana mancherà un altro comasco la cui presenza era annunciata, Alessandro Fancellu. Reduce da un infortunio alla mano, Fancellu ha concordato con la direzione sportiva della sua squadra, la Kometa- Xstra, di rimanere ancora a riposo. La sua “prima” sarà dunque, sempre in Spagna, alla Vuelta a Murcia, che scatta il 14 febbraio.
«Un grande in bocca al lupo a Ballerini, Fancellu e a tutti i corridori che come loro in passato hanno vestito la maglia del Canturino – dice Paolo Frigerio, presidente della società brianzola – Seguiremo tutti con affetto e partecipazione le loro prime uscite, a partire da quella di Davide alla corsa di Valencia».


Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.