Valle Intelvi, picchia e manda al pronto soccorso la cugina che lo ospita in casa

Nel Pesarese 35enne colta in flagrante da Cc finti clienti

Aveva accolto nella sua casa, in Alta Valle Intelvi, il cugino che era stato da poco scarcerato e, essendo senza fissa dimora, non sapeva dove andare. Lui, in risposta, non ha trovato di meglio che rendere la vita della propria parente un vero e proprio inferno, minacciandola e picchiandola più volte. L’ultimo episodio nella giornata di lunedì, quando la vittima è stata malmenata e anche colpita con un oggetto contundente che le ha provocato una ferita alla testa. La cugina, spaventata, ha decisa di avvisare i carabinieri della stazione di Centro Valle Intelvi che sono intervenuti. Nei guai, arrestato e condotto di nuovo in carcere, è finito il cugino di 40 anni, marocchino. L’accaduto è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Como che contesta l’accusa di lesioni aggravate. La prognosi dell’ultimo pestaggio – per fortuna – non è stata di molti giorni. La vittima, oltre alla ferita alla testa, aveva delle contusioni non gravi. Il 40enne verrà interrogato nelle prossime ore dal giudice delle indagini preliminari di Como. Come detto, solo un mese fa l’uomo era stato scarcerato per precedenti contestazioni, e la cugina – pure lei marocchina, che abita nel comune di Alta Valle Intelvi – si era offerta di ospitarlo in casa per non lasciarlo in mezzo a una strada. Un gesto di cortesia che non è stato certo ben ripagato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.