Valmara chiusa: i sindaci scrivono al prefetto. Lunedì riaprono i valichi di Maslianico, Ponte Faloppia e Bizzarone

Coronavirus: dogana di Maslianico (Pizzamiglio) chiusa, dogana Italia - Svizzera chiusa

«È desolante vedere riaprire altri valichi e non quello della Valmara». Con profonda amarezza il sindaco di Centro Valle Intelvi, Mario Pozzi, commenta la notizia arrivata nelle ultime ore, che annuncia la riapertura da lunedì 11 maggio di altre tre frontiere comasche con il Canton Ticino, ossia Maslianico-Pizzamiglio, Ponte Faloppia nella zona di Ronago e Bizzarone.

«Riaprono Maslianico, nelle cui vicinanze ci sono altri due valichi, e lasciano scoperto un territorio come quello della Valle Intelvi – sottolinea Pozzi – I nostri frontalieri sono costretti ogni giorno a partire un’ora e mezza in anticipo per percorrere 30 chilometri, arrivare a Porlezza o Maslianico e lì mettersi in coda per passare il confine». Una situazione che non viene in alcun modo accettata dal primo cittadino.

«Abbiamo scritto una lettera congiunta tra i sindaci della Valle da inoltrare al prefetto per porre alla sua attenzione il grosso disagio che stanno affrontando tanti nostri lavoratori», conclude desolato il sindaco Pozzi. Intanto, la notizia della riapertura di altri tre valichi ha fatto esultare Lega e Partito democratico, che a più riprese avevano chiesto appunto un simile provvedimento per aiutare i frontalieri.

«Si tratta di un ulteriore risultato che abbiamo ottenuto per i lavoratori che a causa dell’emergenza Covid-19 sono stati spesso costretti a subire enormi disagi», ha commentato il senatore Alessandro Alfieri insieme con Angelo Orsenigo, consigliere regionale dem, e Federico Broggi, segretario provinciale del Pd. «Sin dai primi giorni dell’emergenza ci siamo impegnati per lavorare su tutti i livelli provinciale, regionale e nazionale – spiega il consigliere regionale Angelo Orsenigo – In Regione siamo riusciti a ottenere una seduta della commissione Italia-Svizzera. Questo nonostante l’indifferenza di Lega e centrodestra che, non capendo l’urgenza, hanno convocato l’incontro con estremo ritardo».

Ma anche la Lega interviene. «La riapertura dei valichi di Maslianico e Ronago è una notizia molto positiva che fa bene ai nostri lavoratori e ai nostri territori. Ora però va riaperto immediatamente il valico della Valmara», hanno detto gli esponenti lariani della Lega.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.