Valsecchi, bagno di folla e di affetto a Erba

Il prossimo 8 novembre il comasco proverà la Lotus di Formula 1
«Una dimostrazione di affetto che mi ha fatto davvero molto piacere, una serata fantastica». Davide Valsecchi ha commentato così l’incontro dell’altra sera a Lariofiere. Un tributo dei Comuni in cui è nato (Erba) e in cui vive (Eupilio), che hanno voluto festeggiare il pilota 25enne per la vittoria nel Mondiale 2012 nella Gp2, la categoria automobilistica più prestigiosa dopo la Formula 1.
Una serata in cui hanno fatto gli onori di casa gli amministratori locali e a cui sono stati invitati
anche il vicepresidente della Fia Enrico Gelpi, l’ex pilota di F1 Arturo Merzario e Marcello Rosei, della Cram Competition, il team con cui Valsecchi ha corso agli inizi della sua carriera agonistica.
Ma soprattutto è stato bello vedere i tanti appassionati che hanno voluto partecipare alla serata, con gente che si è anche seduta per terra e persone che non sono riuscite a entrare nella comunque grande sala che ha ospitato l’evento.
Al centro dell’attenzione, ovviamente, le possibilità di vedere Davide Valsecchi in Formula 1 nella prossima stagione: «Parteciperò al “rookie test” con la Lotus, in programma sulla pista di Abu Dhabi il prossimo 8 novembre. Per fortuna è una pista che mi piace: a questo punto tocca davvero solo a me dimostrare di poter meritare un posto in F1 il prossimo anno».
Tutti gli ospiti – a partire da un agguerritissimo Arturo Merzario – sono stati concordi nel sottolineare che: «Davide merita un posto in F1 e lo dimostrerà. Il problema è che per entrare in questo campionato serve anche una grande base economica».
E la concorrenza, su questo fronte, non è semplice, visto che ci sono anche piloti – soprattutto sudamericani – che hanno addirittura l’appoggio dei loro governi.
Tra le curiosità della serata, l’ammissione di Davide di stimare Kimi Raikkonen «perché abbiamo in comune il fatto di pensare solo a correre e di non amare troppo ciò che è collaterale, come riunioni o pubbliche relazioni» e di seguire con interesse il ritorno di Robert Kubica, che si sta dedicando ai rally: «Se correrà a Como verrò a fare il tifo per lui».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.