Vandali dei Caduti, la lettera di scuse non evita il risarcimento

Como, Monumento ai Caduti, 1 ottobre 2006, ripulite le scritte che imbrattavano il manufatto. Rimangono tracce della cancellazione effettuata Il Monumento ai Caduti di Como

Lo scorso mese di ottobre gli agenti della polizia locale di Como, su segnalazione di alcuni cittadini, avevano fermato alcuni minorenni sorpresi ad imbrattaro di scritte il Monumento ai Caduti. Ieri la giunta ha preso atto del prosieguo della procedura avviata nei loro confronti. “Pur apprezzando la lettera di scuse che alcuni dei i minorenni coinvolti hanno scritto – commenta il sindaco Mario Lucini – l’amministrazione non può che confermare il procedimento e quindi verrà chiesto il risarcimento del danno. Non dimentichiamo che i vandalismi hanno riguardato un monumento tutelato”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.