Varese disegna il futuro e scippa a Como gli architetti

Lago della bilancia
di Lorenzo Morandotti

Varese scippa agli ex fratelli comaschi – cui era legata in un’unica provincia fino al 1927 – gli studiosi di Architettura della prestigiosa Accademia di Mendrisio. È infatti stata inaugurata a Villa Baragiola, perla della “città giardino”, la mostra con le 110 proposte elaborate dai diplomandi (ora neo-architetti) della storica istituzione superiore ticinese. Che con fervore, guidati da archistar e studiosi internazionali, si sono dedicati a immaginare la Varese del futuro realizzando

modelli e schizzi per dar vita a una città virtuale ma al tempo stesso anche tangibile. Un intero patrimonio di proposte, insomma, il sogno di una Varese viva che sa ipotizzare metamorfosi e non ha paura del futuro. Non si parla di astratte elucubrazioni da intellettuali in cachemire ma di proposte tangibili: gallerie espositive, negozi, un nuovo edificio per l’Università dell’Insubria, i nuovi spazi pubblici per l’area di piazza Repubblica. E poi l’unificazione in un nuovo terminal per le Nord e le Ferrovie dello Stato, un nuovo hub per i trasporti pubblici. Quanto tutto ciò sia lontano anni luce dalla immobile realtà di Como, con tutti i punti di domanda urbanistici e le questioni annose da risolvere sul fronte del rispetto del paesaggio e dei nuovi insediamenti, è palese. Così come è ovvio quanto dia fastidio a chi sia appena un minimo sensibile, se abita a pochi passi da Mendrisio e nella città che ospita tanti monumenti dell’architettura razionalista. Per rodersi il fegato – e magari rimboccarsi le maniche e fare una telefonatina agli amici architetti ticinesi che sono ben disposti, dicono, a parlare anche con i comaschi (ma la prossima edizione del workshop alzerà il tiro e parlerà di Londra) – la mostra di Varese resterà aperta sino al 20 febbraio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.