Cronaca

Varese disegna il futuro e scippa a Como gli architetti

Lago della bilancia
di Lorenzo Morandotti

Varese scippa agli ex fratelli comaschi – cui era legata in un’unica provincia fino al 1927 – gli studiosi di Architettura della prestigiosa Accademia di Mendrisio. È infatti stata inaugurata a Villa Baragiola, perla della “città giardino”, la mostra con le 110 proposte elaborate dai diplomandi (ora neo-architetti) della storica istituzione superiore ticinese. Che con fervore, guidati da archistar e studiosi internazionali, si sono dedicati a immaginare la Varese del futuro realizzando

modelli e schizzi per dar vita a una città virtuale ma al tempo stesso anche tangibile. Un intero patrimonio di proposte, insomma, il sogno di una Varese viva che sa ipotizzare metamorfosi e non ha paura del futuro. Non si parla di astratte elucubrazioni da intellettuali in cachemire ma di proposte tangibili: gallerie espositive, negozi, un nuovo edificio per l’Università dell’Insubria, i nuovi spazi pubblici per l’area di piazza Repubblica. E poi l’unificazione in un nuovo terminal per le Nord e le Ferrovie dello Stato, un nuovo hub per i trasporti pubblici. Quanto tutto ciò sia lontano anni luce dalla immobile realtà di Como, con tutti i punti di domanda urbanistici e le questioni annose da risolvere sul fronte del rispetto del paesaggio e dei nuovi insediamenti, è palese. Così come è ovvio quanto dia fastidio a chi sia appena un minimo sensibile, se abita a pochi passi da Mendrisio e nella città che ospita tanti monumenti dell’architettura razionalista. Per rodersi il fegato – e magari rimboccarsi le maniche e fare una telefonatina agli amici architetti ticinesi che sono ben disposti, dicono, a parlare anche con i comaschi (ma la prossima edizione del workshop alzerà il tiro e parlerà di Londra) – la mostra di Varese resterà aperta sino al 20 febbraio.

14 gennaio 2011

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto