Varese, sfregio alla memoria di Giorgio Perlasca. Rubata la targa che ricorda il “Giusto” comasco
Cronaca

Varese, sfregio alla memoria di Giorgio Perlasca. Rubata la targa che ricorda il “Giusto” comasco

Dal “Giardino dei Giusti” di Varese è sparita la targa che ricorda Giorgio Perlasca, il comasco che nelle Seconda Guerra Mondiale, fingendosi diplomatico spagnolo, salvò a Budapest oltre 5mila ebrei. Israele gli ha tributato il titolo di ‘Giusto tra le nazioni’ iscrivendo il suo nome nel memoriale dello Yad Vashem di Gerusalemme. Un furto che ha ricevuto condanne unanimi. Il sindaco di Varese Davide Galimberti lo ha definito “un gesto vigliacco”.

Deluso Franco Perlasca, figlio di Giorgio: “Purtroppo i cretini esistono sempre” il suo laconico commento.

Parole durissime anche da Luca Zaia, governatore del Veneto. Perlasca, infatti, nacque a Como, ma si trasferì poi a Padova, dove è morto il 15 agosto del 1992. “Un insulto inaccettabile alla storia e alla memoria di una persona giusta che, in silenzio e con grande coraggio, ha salvato migliaia di persone dalla persecuzione razziale del nazifascismo” ha detto, aggiungendo poi: “Mi auguro davvero che gli inquirenti (cui chiediamo  di identificare al più presto gli autori) ci confermino che si è trattato soltanto di un atto di stupidità e ignoranza,  perché colpire la memoria di un nostro concittadino, che ha  custodito con grande discrezione nel suo cuore quanto fece mosso unicamente dal suo senso di giustizia e umanità, risulta per noi una violenza inaccettabile. Un vero e proprio atto blasfemo, giusto a ottant’anni dalla vergogna italiana delle leggi razziali”.

25 settembre 2018

Info Autore

Massimo Moscardi

mmoscardi mmoscardi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto