Variante della Tremezzina, la preoccupazione di Erba per il cantiere

Variante della Tremezzina

“In questi ultimi giorni abbiamo potuto constatare la preoccupazione di diversi esponenti politici e di moltissimi cittadini in vista dell’avvio del cantiere della Tremezzina che, a causa della limitazione della circolazione stradale, quasi certamente porterà disagi a tutto il territorio se non saranno correttamente gestite” così in una nota, Raffaele Erba, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, esprime le sue preoccuazione per i lavori della grande opera viabilistica sulla sponda occidentale del Lago di Como. A breve partirà infatti il cantiere della Variante della Tremezzina e molte sono le preoccupazioni che stanno sorgendo in relazione ai ritardi nel delineare la gestione dei problemi alla circolazione stradale, al tessuto economico lacustre e ai residenti dei paesi interessati dal cantiere che resterà aperto per diversi mesi.

“I Comuni che si affacciano sul Lago di Como, insieme a tanti altri, sono già molto provati dalle conseguenze della pandemia e necessitano di tutte le attenzioni per evitare altre pesanti ripercussioni su un’economia locale che solo in queste ultime settimane ha iniziato a respirare una boccata d’ossigeno” aggiunge Erba.

“Oltre due anni fa avevo portato in Consiglio Regionale un Ordine del Giorno che chiedeva la creazione di un Tavolo di Lavoro in vista della realizzazione della Variante della Tremezzina, proprio per iniziare con il dovuto anticipo, una pianificazione e limitare al minimo l’eventualità di ritrovarsi all’ultimo momento in queste condizioni di difficoltà e di incertezza. Richiesta che purtroppo è stata bocciata perché ritenuta inutile”.

“Ancora una volta emerge la scarsa propensione di Regione Lombardia ad agire per tempo anche di fronte a sollecitazioni preventive. Ora l’auspicio di tutti è di procedere con un cambio di passo: chiederò che come da impegni presi dalla Giunta si attivi la V Commissione per fare il punto della situazione e cercare di trovare una soluzione per risolvere seriamente le problematiche che si stanno prospettando” conclude il consigliere Cinquestelle.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.