Variante inglese, la Svizzera mette in quarantena pure i militari

Bandiera Svizzera

Un caso positivo riconducibile alla variante inglese del coronavirus in Svizzera mette in quarantina quasi un centinaio di militari rossocrociati. Ulteriori 170 militari attendono il risultato del loro test.

La comunicazione viene data direttamente dal Ministero della Difesa della Confederazione all’interno di un nota diffusa anche ai media. I militari dovevano essere impiegati sulle piste di Wengen a Crans-Montana, dove avrebbero dovuto fornire supporto alla gara di Coppa del mondo di sci.

“I militari della compagnia d’intervento sono stati sottoposti preventivamente al test del coronavirus. Presso un militare di questa truppa è stata riscontrata la variante inglese del coronavirus – si legge nella nota – L’esercito ha perciò sospeso lo spostamento previsto mettendo in quarantena a titolo preventivo una parte della compagnia”.

“Tutti i militari che sono stati impiegati a Wengen rimangono in quarantena presso le loro rispettive ubicazioni e non hanno più alcun contatto con altre truppe o con la popolazione – si legge ancora – I militari interessati della cp 2 del bat car 14 occuperanno degli alloggi predisposti per la quarantena a St. Stephan e sul Passo del Brünig”.

Per la gestione della variante inglese del coronavirus il medico in capo dell’esercito ha emanato la direttiva secondo cui nel caso di un risultato positivo al test da parte di un militare, tutti i contatti dei contatti vengano messi in quarantena.

La quarantena dura dieci giorni e viene sospesa soltanto dopo due test con risultato negativo effettuati il quinto e il nono giorno della quarantena. Ne può conseguire una proroga del periodo di servizio oltre la durata pianificata in origine.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.