Vecchietta rapinata riconosce il suo aggressore e lo fa arrestare

cc olgiateMovimentato episodio ieri mattina a Olgiate Comasco: la vittima 83enne incastra un 30enne di Valmorea grazie ai tatuaggi e a un buco sulla canottiera

«Saprebbe descrivere l’uomo che l’ha scippata?». «Certo, aveva una canottiera con un buco sulla schiena e dei tatuaggi su tutte e due le braccia». La vittima, una signora di 83 anni, il suo assalitore in effetti l’aveva visto bene, attratta proprio dai tatuaggi e da quel buco che aveva sulla schiena della canottiera e che «meritava di essere rammendata». Così, quando lo stesso si è avvicinato e le ha strappato dal collo la catenina e dalla spalla la borsetta che portava, non ha avuto problemi a fornire agli inquirenti dati utili per risalire all’identità dell’aggressore.
Che, tra l’altro, pochi minuti prima era passato proprio dai carabinieri per denunciare lo smarrimento della carta d’identità. Ai militari che stavano raccogliendo la denuncia non è servito un secondo di più per collegare i fatti partendo subito con la caccia all’uomo. Battuta che ha sortito gli effetti sperati, visto che il responsabile è stato arrestato all’esterno di un negozio per cambiare l’oro in contanti mentre attendeva l’apertura della saracinesca per rivendere la catenina appena rubata. L’incredibile e curioso episodio è andato in scena nella mattina di martedì in via Tibaldi a Olgiate Comasco. Lo scippo sarebbe avvenuto, minuto più minuto meno, intorno alle 8.30. Lo scippatore – poi identificato in un 30enne di Valmorea – oggi è comparso in tribunale a Como per il processo per “direttissima”. Ha scelto i termini a difesa e si tornerà in aula il 2 luglio. Il 30enne deve rispondere non solo della rapina, ma anche delle legioni aggravate alla signora 83enne che ha riportato nello scippo una prognosi di 5 giorni, ma che questa mattina era comunque presente in aula per puntare il dito contro il proprio aggressore. (m.pv.)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.