Vendita di attrezzi contraffatti, denunciati due uomini

Vendevano motoseghe e attrezzi da lavoro contraffatti, cercando acquirenti sulle strade di Monguzzo.
Due uomini originari della Campania e residenti nell’hinterland milanese sono stati fermati e denunciati ieri dai carabinieri di Lurago d’Erba, allertati da alcuni residenti che hanno segnalato la presenza di potenziali truffatori.
I due denunciati hanno 58 e 59 anni. Ieri mattina, sono stati notati mentre giravano per le strade di Monguzzo a bordo di un’auto carica di attrezzi e gruppi elettrogeni.
I prodotti avevano il logo di una casa produttrice molto nota, ma si trattava in realtà di merce di basso valore contraffatta ad arte.
Alcuni residenti hanno segnalato ai carabinieri la presenza dei due individui sospetti. I militari dell’Arma sono intervenuti per un controllo a Monguzzo e hanno individuato e fermato la macchina segnalata in via Chiesa. Alle forze dell’ordine, i due uomini hanno mostrato un documento che attestava che la merce era stata regolarmente acquistata nel Napoletano.
La documentazione fiscale indicava però l’acquisto di merce di basso valore e non di marca. Le motoseghe e gli attrezzi venduti dai due avevano invece il marchio di un’azienda nota. Nella macchina dei due campani, i carabinieri hanno trovato un pacchetto di adesivi con il logo della stessa casa produttrice, pronti ad essere applicati ad altri attrezzi per venderli come prodotti di alta qualità.
I due uomini sono stati denunciati a piede libero per contraffazione. I carabinieri stanno verificando se i truffatori siano riusciti a vendere qualche attrezzo prima di essere bloccati. Tutti gli attrezzi sono stati sequestrati in attesa delle decisioni della Procura. Chi avesse acquistato merce sospetta può rivolgersi ai carabinieri per segnalare la situazione e chiedere una verifica.

Articoli correlati