Venditori di carciofi abusivi, blitz a Como e a Lomazzo

Venditori abusivi di carciofi tra Como e Lomazzo. La polizia locale di Como ha effettuato una serie di controlli in centro e in viale Giulio Cesare. Il primo intervento è stato effettuato tra via Carducci e via Battisti e ha portato al sequestro di 20 chili di carciofi; il secondo poco dopo tra via Sauro e via Balestra per altri 10 chili. I venditori, abusivi, sono, però, riusciti ad allontanarsi prima che gli agenti potessero identificarli.
Una terza operazione è stata condotta dagli stessi agenti intorno sempre in viale Giulio Cesare ed ha portato all’identificazione di un venditore ambulante che, pur essendo in possesso di regolare autorizzazione per il commercio itinerante su area pubblica, svolgeva tale attività all’interno della convalle dove questo tipo di commercio è vietato.
La presenza del venditore era stata segnalata al Comando da alcuni commercianti della zona.  All’uomo è stata comminata una multa di 1000euro. Anche a Lomazzo sono stati multati e denunciati i venditori abusivi di verdura. È la quarta settimana consecutiva che al mercato del lunedì mattina la polizia locale ferma cittadini originari del Bangladesh, provenienti da Milano, che si aggirano tra le bancarelle di via del Rampanone mentre stanno vendendo carciofi senza averne l’autorizzazione. Per tutti e quattro i venditori ambulanti è scattata una sanzione amministrativa di 3.000 euro. I carciofi sequestrati sono stati consegnati al convento dei frati francescani di Cermenate.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.