Venduto il Castello di Carimate: sarà un albergo. È stato aggiudicato a 4 milioni e mezzo

Castello Carimate

Il Castello di Carimate, uno degli edifici simbolo del Canturino e della Brianza, tornerà ad essere un albergo. Il primo tentativo di vendita, lo scorso marzo, non aveva portato a nulla. Dopo ben quattro aste al ribasso, si sono fatti avanti tre aspiranti acquirenti e l’antico maniero è stato infine aggiudicato ieri a 4 milioni e mezzo di euro. Il vincitore sarebbe residente nella zona. Soddisfatta Giulia Pusterla, incaricata dal giudice di procedere con l’esecuzione. «Al quarto tentativo finalmente il castello è stato aggiudicato – è il suo commento – Oggi, come previsto dal bando, è stato depositato il 10% del valore e con il saldo del prezzo ci sarà poi il nuovo proprietario. Gli enti pubblici possono esercitare eventualmente il diritto di prelazione e dobbiamo attendere dunque il termine della procedura prima di parlare di nuovo proprietario. L’edificio tornerà ad essere un albergo».
Dai 10 milioni di euro iniziali, per questa quarta asta il prezzo del castello era sceso a 4 milioni e 251mila euro, con offerta minima fissata a 3 milioni e 188mila euro. Vista la risposta al bando di tre differenti soggetti interessati all’acquisto, è stata effettuata l’asta con rialzi minimi di 150mila euro. Alla fine, il castello è stato aggiudicati per 4 milioni e 551mila euro.
«Speriamo che la struttura riparta al più presto – conclude Giulia Pusterla – e che sia un buon volano per tutto il territorio».
Il compendio aggiudicato oggi comprende l’intero fabbricato ad uso attività alberghiera per una superficie lorda complessiva di 7.335 metri quadrati, circondato da oltre 5 ettari di terreno in parte a parco e in parte a bosco.
L’ultima destinazione commerciale del Castello è stata quella di resort a quattro stelle con Spa mentre, fino al 2013, aveva ospitato la “Fiera della piccola editoria” sostenuta dal Comune e dalla Biblioteca.
Nello splendido Salone del Torchio si sono succedute mostre d’arte e presentazioni, mentre nella cornice delle piazzette del Torchio, proprio sotto allo scenografico Castello, vennero organizzate fiere, esposizioni ed eventi pubblici.
In passato, il Castello ha visto transitare le star del cantautorato italiano. Dal 1977 al 1987, infatti, la dimora medievale è stata sede della casa discografica Stone Castle Studios. Qui incisero i loro dischi, tra gli altri, Dalla, Guccini, Venditti, Paul Young, Vecchioni, Cocciante e i Pooh.
Anche Creuza de mä, del mitico Fabrizio De Andrè è stata incisa negli Stone Castle Studios.
Ma le origini del Castello di Carimate sono antichissime: costruito a partire dal Trecento dalla famiglia Visconti, ebbe come primo feudatario il condottiero di Filippo Maria Visconti.
Nel 1493 vi dimorò Ludovico il Moro che lo elesse come suo ultimo rifugio. Nel 1496 passò all’imperatore Massimiliano I d’Asburgo. La fine del periodo visconteo del Castello si ha con la morte di Ludovico Visconti, senza eredi, nel 1795. Un anno più tardi, il comasco Cristoforo Arnaboldi acquista il castello e ne fa la sua abitazione.
Il grande parco circostante costituiva allora una delle migliori riserve di caccia della Lombardia. A passare dalle sue stanze furono personaggi illustri come Vittorio Emanuele II di Savoia e Giuseppe Garibaldi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.