Cronaca, Lavoro, Sindacato

Venerdì prossimo sciopero generale, a rischio trasporti e sanità

I treni si fermeranno dalle 21 di giovedì alle 21 di venerdì
I treni si fermeranno dalle 21 di giovedì alle 21 di venerdì

Sciopero generale della pubblica amministrazione, venerdì 26 ottobre, in tutta Italia.

Le sigle sindacali Usi, Cub, Sgb e Sial Cobas hanno proclamato una mobilitazione di 24 ore.

A Como, come nel resto del Paese, potranno verificarsi disagi soprattutto per gli utenti della sanità e dei trasporti. L’ufficio stampa del Sant’Anna ha fatto sapere che in ogni caso saranno «garantite le prestazioni nell’ambito dell’emergenza-urgenza» ma che non sono da escludere problemi «nell’erogazione dei servizi dell’Asst Lariana».

Lo sciopero nel trasporto ferroviario inizierà alle 21 di giovedì 25 e terminerà alle 21 del 26 ottobre. In una nota Trenord ha precisato che giovedì viaggeranno regolarmente i treni già in corsa o che arrivano a destinazione entro
le 22.

Le sigle sindacali autonome hanno indetto lo sciopero per vari motivi: Sial Cobas per protestare «contro una manovra né popolare né espansiva»; Cub per avere «migliori condizioni di lavoro e più occupazione, per investimenti pubblici e diritti universali»; Sgb, infine, per l’abolizione dell’alternanza scuola-lavoro e della legge Fornero e per la stabilizzazione dei precari nelle scuole.

23 ottobre 2018

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto