Venerdì prossimo sciopero generale, a rischio trasporti e sanità

Stazione di Como San Giovanni
I treni si fermeranno dalle 21 di giovedì alle 21 di venerdì
I treni si fermeranno dalle 21 di giovedì alle 21 di venerdì

Sciopero generale della pubblica amministrazione, venerdì 26 ottobre, in tutta Italia.

Le sigle sindacali Usi, Cub, Sgb e Sial Cobas hanno proclamato una mobilitazione di 24 ore.

A Como, come nel resto del Paese, potranno verificarsi disagi soprattutto per gli utenti della sanità e dei trasporti. L’ufficio stampa del Sant’Anna ha fatto sapere che in ogni caso saranno «garantite le prestazioni nell’ambito dell’emergenza-urgenza» ma che non sono da escludere problemi «nell’erogazione dei servizi dell’Asst Lariana».

Lo sciopero nel trasporto ferroviario inizierà alle 21 di giovedì 25 e terminerà alle 21 del 26 ottobre. In una nota Trenord ha precisato che giovedì viaggeranno regolarmente i treni già in corsa o che arrivano a destinazione entro
le 22.

Le sigle sindacali autonome hanno indetto lo sciopero per vari motivi: Sial Cobas per protestare «contro una manovra né popolare né espansiva»; Cub per avere «migliori condizioni di lavoro e più occupazione, per investimenti pubblici e diritti universali»; Sgb, infine, per l’abolizione dell’alternanza scuola-lavoro e della legge Fornero e per la stabilizzazione dei precari nelle scuole.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.