Veneto Banca: chiesto rinvio a giudizio per ex ad Consoli

Gup si pronuncerà in udienza del 20 febbraio

(ANSA) – TREVISO, 06 FEB – Il pm di Treviso Massimo De Bortoli, durante l’udienza preliminare per il crac di Veneto Banca, ha chiesto il rinvio a giudizio dell’ex ad dell’istituto Vincenzo Consoli, per i reati di truffa, ostacolo alla vigilanza e aggiotaggio. Il Gup Gianluigi Zulian si pronuncerà al termine della prossima udienza, il 20 febbraio, quando sono attesi gli interventi delle difese dell’indagato e della Liquidazione coatta amministrativa Veneto Banca come responsabile civile. Oltre a quello dell’accusa, oggi vi sono stati gli interventi dei legali delle associazioni dei risparmiatori ‘traditi’, oltre che degli avvocati di Bankitalia e Consob. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.