Venezuela: altri tre arresti per attacco

Fra di essi due contractor statunitensi

(ANSA) – CARACAS, 10 MAG – Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha annunciato che le forze di sicurezza hanno catturato tre altre persone, accusate di aver partecipato al fallito attacco realizzato nei giorni scorsi da un gruppo di disertori, accompagnati da due mercenari statunitensi, con l’ambizioso obiettivo di mettere fine al regime chavista e riportare la democrazia in Venezuela. In capo dello Stato ha precisato che, con gli ultimi arresti a La Guaira, sono salite a 34 le persone finite in carcere, mentre i rastrellamenti continuano per localizzare possibili altri complici. Questa ricerca, si è appreso, è guidata personalmente dal ministro della Difesa, generale Vladimir Padrino López, ed ha portato fin dalle prime battute alla cattura dei mercenari Luke Alexander Denman e Airan Berry. I due, che si trovano in carcere in attesa della conclusione dell’istruttoria, sono accusati dei presunti reati di terrorismo, traffico illecito di armi da guerra, associazione per delinquere e cospirazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.