Veniano, oggi il funerale di Hans Junior Krupe. L’omicida si difende ma resta al Bassone

omicidio di un giovane nel parco di Veniano

Due coltellate: una, alla spalla, risultata letale e un’altra al fianco. I primi risultati dell’autopsia sul corpo del 25enne ucciso domenica sera a Veniano confermano in sostanza quanto già ricostruito dagli inquirenti. La stessa dinamica che, poche ore dopo la morte di Hans Junior Krupe, ha portato all’arresto con l’accusa di omicidio volontario di Gabriele Luraschi, operaio di 47 anni.
Il medico legale che ha effettuato l’esame sul corpo del ragazzo ha riferito alla Procura di Como i primi risultati, in attesa della relazione completa. Hans è stato colpito due volte e l’arma consegnata da Luraschi ai carabinieri, un coltello a serramanico con la lama di 9 centimetri, è compatibile con le lesioni inferte al 25enne. Il profondo taglio all’altezza dell’omero, in particolare, non ha lasciato scampo al giovane, perché ha reciso vena e arteria. Il giovane è morto dissanguato, nonostante il tempestivo intervento di un medico che partecipava alla festa di Veniano e, poco dopo, dei mezzi del 118.
L’inchiesta è coordinata dal pm Pasquale Addesso e le indagini sono affidate ai carabinieri di Cantù. Il 47enne arrestato è accusato di omicidio volontario aggravato dai futili motivi e dalla presenza di un minore, il figlio 11enne dell’uomo. Interrogato ieri in carcere, Luraschi ha detto di essere stato aggredito, di essersi sentito in pericolo e di aver estratto il coltello per difendersi. La versione non ha convinto il giudice, che ha invece confermato la custodia cautelare in carcere accogliendo la tesi accusatoria.
Questa mattina, alle 10.30, familiari e amici di Hans si stringeranno in un ultimo abbraccio al giovane nella chiesa parrocchiale di Veniano. In segno di lutto il sindaco ha disposto la sospensione delle attività ricreative previste nella giornata di oggi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.