Vent’anni a suon di musica con i Sulutumana. In dicembre l’atteso nuovo album

Sulutumana

Vent’anni all’insegna del “fare” musica tutti insieme, senza mai dimenticare l’impegno sociale. Tempo di bilanci e di rilanci per i vallassinesi Sulutumana, protagonisti del concerto benefico di Cernobbio nell’ambito della ventiduesima giornata nazionale della “Colletta alimentare” al Palazzetto dello sport, in via privata Bernasconi 2, il 17 novembre alle 21.
«Sarà il concerto di chiusura del ciclo che ha lanciato il nostro primo live “A manetta” – dice il leader, Gian Battista Galli – Faremo una lunga carrellata nel nostro repertorio lungo ormai vent’anni, senza anticipare nulla del nuovo disco in studio».
Che sarà lanciato in anteprima dal 3 al 5 dicembre a Cantù  e si intitolerà Vadavialcù. «Niente a che vedere con i “vaffa” di certa politica e niente da spartire con la volgarità imperante oggigiorno – dice Galli – è solo il motto liberatorio con cui abbiamo concluso la prima riunione in cui abbiamo progettato il nostro ritorno in sala di incisione un annetto fa. Non è una parola che significa “protesta” ma un punto fermo sul nostro percorso, significa dire basta a tante zavorre che ci si porta dietro, per mettersi d’impegno a lavorare. E questo si lega anche al nostro concerto di sabato a Cernobbio: impegno concreto per una buona causa».
Vent’anni di musica insieme. Quale è il segreto? «Abbiamo accettato la sfida di fare un percorso insieme, con convinzione e con coerenza, abbiamo dato vita a una famiglia musicale che è anche una piccola impresa, il senso del “fare” è connaturato al nostro territorio. I “Sulu” sono la dimostrazione che si può lavorare anche facendo un tipo di lavoro originale come quello dei musicisti. Con un suono, ne avrete conferma a Cernobbio, che non tradisce mai la sua matrice acustica anche quando si sposa con l’energia del rock».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.