Ventenne accoltella alle mani il compagno della madre

altTragedia sfiorata I carabinieri sono intervenuti su segnalazione dei vicini. La vittima è un uomo di 68 anni che ha subìto ferite guaribili in 20 giorni
La giovane, una studentessa di origine nigeriana, è stata denunciata a piede libero per lesioni aggravate

Pretendeva una maggiore indipendenza. Voleva essere libera di vedere gli amici e il fidanzato. Una richiesta che, di recente, era diventata oggetto di continue discussioni in casa. L’ultima, lunedì scorso. Questa volta però, al culmine della lite, la ragazza, 20enne di origine nigeriana residente a Como, ha afferrato un coltello da cucina e ha ferito il compagno della mamma, fortunatamente non in modo grave. Fermata dai carabinieri, la giovane è stata denunciata per

lesioni personali aggravate.
L’episodio si è verificato nel tardo pomeriggio di lunedì a Como, nell’abitazione in cui la ragazza vive con la mamma e il compagno della donna, un 68enne. Attorno alle 18, tra la ragazza e l’uomo è nata una discussione. La mamma della giovane in quel momento non era in casa. Il litigio, secondo quanto accertato dagli inquirenti, è nato per futili motivi. In particolare, sembra che la 20enne si fosse arrabbiata perché le era stato negato il permesso di uscire con il fidanzato.
I toni della discussione si sono fatti rapidamente più accesi e concitati.
All’improvviso, al culmine della lite, la ragazza ha impugnato un coltello da cucina e ha colpito l’uomo più volte alle mani, ferendolo in maniera seria.
Sconvolta dal suo stesso gesto, la 20enne è fuggita a piedi facendo perdere le proprie tracce. Allertati da alcuni residenti della zona, nell’abitazione della famiglia sono intervenuti i carabinieri e il personale del nucleo operativo e radiomobile. I militari hanno subito avviato le ricerche della ragazza.
Attorno alle 18.30, la 20enne, evidentemente spaventata e sconvolta per quanto accaduto, si è consegnata spontaneamente alle forze dell’ordine.
Trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna, a San Fermo della Battaglia, l’uomo è stato medicato e sottoposto ai necessari accertamenti. Le ferite alle mani sono state subito trattate e il 68enne è stato giudicato dai medici guaribile in 20 giorni.
I carabinieri di Como hanno ascoltato la ragazza e raccolto le testimonianze di familiari e vicini di casa. Secondo quanto accertato, sembra che la 20enne, nell’ultimo periodo manifestasse una crescente insofferenza nei confronti della famiglia e pretendesse maggior libertà e autonomia.
La giovane, studentessa nata in Nigeria ma da anni a Como, è stata denunciata a piede libero con l’accusa di lesioni personali aggravate.
Almeno per il momento, la giovane sarebbe comunque rimasta nell’abitazione in cui vive con la mamma e il compagno della donna.

A. Cam.

Nella foto:
L’ingresso dell’abitazione in cui una giovane 20enne di origine nigeriana ha accoltellato alle mani il compagno della madre

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.