Ventitrè anni fa il sacrificio di D’Immè. Ieri il ricordo a Locate Varesino

L’Arma dei carabinieri e i rappresentanti delle istituzioni hanno ricordato ieri mattina il sacrificio, che risale a 23 anni fa, del maresciallo Sebastiano D’Immè, ucciso in servizio, nel corso di un conflitto a fuoco, il 6 luglio del 1996. Medaglia d’oro al valor militare, il maresciallo viene ricordato ogni anno in occasione dell’anniversario della morte.

Originario della Sicilia, effettivo al reparto operativo di Como, il maresciallo stava indagando su una banda di rapinatori quando fu ucciso a Locate Varesino in una sparatoria con i banditi. Ieri le celebrazioni sono partite dalla piazza per raggiungere il cippo che ricorda il sacrificio del militare e il punto dove venne colpito a morte. Presenti le autorità della provincia e anche un centinaio di bambini del paese.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.