Cultura e spettacoli

Vercelli, un restauro e i suoi segreti

Associazioni
Il circolo transfrontaliero italosvizzero “Cultura, insieme” di Chiasso, che ha sede in piazza Colonnello Bernasconi 8, ospiterà martedì prossimo alle 20.30 nel foyer del Cinema-Teatro di Chiasso, in via Dante 3, una conferenza a ingresso libero della celebre restauratrice del Cenacolo vinciano Pinin Brambilla Barcilon. L’esperta parlerà sul tema “A Vercelli torna l’arte dal tempo e dall’oblio, i dipinti quattrocenteschi nella volta di San Marco”.
Il tema è la ex-chiesa abbaziale

di San Marco, di fondazione duecentesca, che acquista la sua configurazione definitiva nel Quattrocento; a questo periodo pare attribuibile un imponente ciclo decorativo di affreschi, finora poco conosciuto. Alcuni frammenti attualmente sono conservati al Museo Borgogna di Vercelli e testimoniano l’alta qualità degli affreschi, opera di artisti vercellesi. Gli interventi di restauro hanno permesso di recuperare dipinti e decorazioni di grande interesse. L’ultimo intervento, ancora in corso, è stato condotto sulla volta della navata centrale a cura di Pinin Brambilla Barcilon. Seguirà sabato 18 ottobre la visita a Vercelli, con l’assistenza della stessa restauratrice e di Massimiliano Caldera, direttore dei lavori di restauro. Informazioni e prenotazioni sul sito www.culturainsieme.ch.

12 ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto