Verranno vaccinati a Como i due bambini autistici
Cronaca, Sanità

Verranno vaccinati a Como i due bambini autistici

Incontro chiarificatore tra Asst Lariana e i genitori

«I bambini verranno vaccinati». Dopo un confronto tra genitori e Asst, si è così arrivati a un punto fermo nella vicenda che ha creato disagi e tensioni per una famiglia con i figli piccoli, entrambi autistici.

I genitori erano arrivati a chiamare la polizia al Centro vaccinale dell’ex ospedale Sant’Anna. La coppia si era recata lunedì mattina in via Napoleona, ma si era vista negare il vaccino sui figli dal medico di turno, perché – secondo quanto comunicato dall’Asst lariana – non era stata fornita la documentazione necessaria sui bimbi.

La vaccinazione a un bambino La vaccinazione a un bambino

«In realtà non c’è alcuna documentazione richiesta per effettuare le vaccinazioni obbligatorie per legge – ha ribadito il padre a Espansione Tv – Nella scheda di anamnesi prevaccinale avevo solo segnalato un episodio di febbre alta dopo un precedente vaccino per uno dei miei figli. Non c’era alcun motivo per non procedere».

Lunedì, nel tardo pomeriggio, si è tenuto un incontro con il dirigente medico del settore Vaccinazioni dell’Asst Lariana, Gianfranco Petrillo. L’Asst spiega come durante l’incontro si sia chiarita la situazione. Una vicenda delicata, in quanto risultava anche che i bambini avessero saltato in precedenza alcune sedute.

«L’iter vaccinale – spiegano – prevede in queste situazioni una valutazione anche sulla distanza temporale tra le dosi di vaccino somministrate».

«Insieme al responsabile, abbiamo chiamato la pediatra dei miei figli – ha aggiunto il genitore a Espansione Tv – che ha ribadito come non esista alcun ostacolo alla vaccinazione. Mi ha detto che ci sentiremo per fissare un nuovo appuntamento».

Dalla Asst garantiscono così che i bambini verranno vaccinati. L’appuntamento ai genitori verrà con tutta probabilità già fissato nella giornata di mercoledì. Si chiude così una vicenda che ha toccato particolarmente l’opinione pubblica. La notizia, anche attraverso i social network, ha fatto il giro d’Italia, interessando argomenti delicati e di attualità, quali l’autismo e le vaccinazioni obbligatorie.

30 gennaio 2018

Info Autore

Paolo

Paolo Annoni pannoni@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto