Verso il Giro 2019, oggi Como si tinge di rosa

Giro d'Italia 2018

Como oggi è pronta a tingersi di rosa in attesa del Giro d’Italia 2019. A vestirsi con i colori della competizione sarà il Tempio Voltiano, simbolo della città di Alessandro Volta, illuminato a partire dalle 18.30.
L’accensione delle luci darà il via ai 102 giorni che separano la città dalla 102esima edizione del Giro d’Italia con la tappa comasca in programma per domenica 26 maggio. La “Corsa rosa” 2019, organizzata da Rcs Sport, scatterà l’11 maggio da Bologna e terminerà il successivo 2 giugno con una cronometro individuale che si concluderà all’Arena di Verona.
Anche il lago sarà protagonista: dal Tempio Voltiano partiranno due fasci di luce che formeranno una “V” nel primo bacino, diretti uno verso Villa Olmo e uno verso Villa Geno. Colorata di rosa anche la fontana di piazza Camerlata.
L’edizione di quest’anno della gara nasce peraltro con grandi premesse. Il percorso ha riscosso consensi praticamente unanimi e, guardando il parco dei corridori che hanno annunciato la loro presenza, l’impressione è che l’elenco iscritti sia di maggiore qualità rispetto a quello del Tour de France.
Tra i nomi che hanno annunciato la loro partecipazione, Vincenzo Nibali, Simon Yates, Egan Bernal, Miguel Angel Lopez, Primoz Roglic, Gianni Moscon, il campione del mondo Alejandro Valverde, Mikel Landa e Tom Dumoulin. Non solo: nell’elenco iscritti potrebbe comparire anche Geraint Thomas, vincitore del Tour 2018, oltre che di due ori olimpici. Il gallese ora starebbe valutando l’ipotesi di partecipare, dopo che inizialmente aveva annunciato di voler gareggiare esclusivamente al Tour.
La città inizia dunque a prepararsi in vista del grande evento del 26 maggio. L’arrivo sarà fissato in piazza Cavour – sullo stesso punto del Giro di Lombardia con Colle di Civiglio, discesa in città, e passaggio nei viali Varese e Cavallotti; quartier tappa a Villa Olmo; villaggio tra Portici Plinio e piazza Grimoldi.
L’ultima volta del Giro d’Italia con arrivo a Como risale al 1987, con la vittoria in volata del bresciano Paolo Rosola, mentre la maglia rosa di quella edizione fu vestita dall’irlandese Stephen Roche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.