Vertice Lucini-consiglieri regionali: «Uniti per il lungolago senza paratie»

Incontro al Sant’Anna, prima della messa per il patrono
La situazione delle paratie è tanto complessa e urgente che ogni occasione è buona per provare a fare un passo avanti. Ieri mattina, il sindaco di Como, Mario Lucini, ha approfittato della festa dell’ospedale Sant’Anna per un vertice lampo con i consiglieri regionali comaschi, presenti al gran completo a San Fermo.
«Ho chiesto supporto e collaborazione», ha detto il primo cittadino.
L’insolita riunione era già stata convocata la sera precedente, seppure in modo informale. Consiglieri e sindaco si sono incontrati
 nell’aula formazione dell’ospedale circa mezz’ora prima dell’avvio delle celebrazioni del patrono dell’azienda ospedaliera. Accanto a Mario Lucini era il presidente del consiglio comunale Franco Fragolino. Tutti presenti gli esponenti comaschi del Pirellone (il leghista Dario Bianchi, la new entry del Pdl Paola Camillo, Luca Gaffuri del Pd e Gianluca Rinaldin, Pdl).
Il confronto è durato poco più di mezz’ora, poi il gruppo si è trasferito nella cappella del Sant’Anna per la messa.
«Ho semplicemente chiesto ai consiglieri regionali di seguirci e supportarci in questo percorso in tutti i modi possibili – ha detto Lucini – In linea di massima avevo già avuto la loro disponibilità ma ora ci siamo parlati faccia a faccia. Ho fatto un aggiornamento sulla situazione e sull’avvio dell’iter e ho ottenuto un sostanziale appoggio».
Tutti d’accordo? «Non posso rispondere per altri, naturalmente – commenta Lucini – però in generale non c’è stato nessuno che abbia detto di non condividere l’ipotesi di lavoro o di non essere d’accordo. Ora andiamo avanti».
Nulla di più sui tempi. Gli esperti di Palazzo Cernezzi stanno mettendo a punto la relazione tecnica per indicare nel dettaglio perché sarebbe rischioso procedere con il vecchio progetto, e contemporaneamente stanno mettendo a punto una variante all’ipotesi di lavoro originaria che consenta di completare il lungolago, ma senza le paratie.

Anna Campaniello

Nella foto:
Uno scorcio del primo lotto del cantiere per le paratie, fermo ormai da mesi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.