Vertice Ue:Polonia, no clausola generale stato diritto

E' strumento in mani paesi più forti che possono ricattare altri

(ANSA) – BRUXELLES, 19 LUG – "Dopo due giorni di colloqui al vertice Ue" restano, "molte discrepanze". Così il premier polacco Mateusz Morawiecki entrando al palazzo del Consiglio dove si tiene il terzo giorno del vertice europeo. "Non possiamo concordare una clausola molto generale sullo stato di diritto", ha affermato. "Il meccanismo per collegare i fondi dell’Unione europea allo stato di diritto è uno strumento nelle mani di paesi più forti che possono in qualsiasi momento iniziare a ricattare altri paesi", ha aggiunto. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.