Cronaca

Verzago, precipita con l’aliante e muore

altTragedia ad Alzate Brianza
Il velivolo di Gianmario Beretta, 73enne imprenditore lecchese, ha urtato le cime degli alberi
Una vita in volo, fino all’ultimo, tragico atterraggio che, ieri pomeriggio, gli è costato la vita, proprio mentre pilotava uno dei suoi alianti. Saranno gli esperti ad accertare quale sia stata la causa dell’incidente aereo avvenuto ieri a Verzago e costato la vita a un imprenditore lecchese di 73 anni, pilota esperto e tra i fondatori dello stesso aeroporto di Alzate Brianza in cui si è consumato il dramma.

L’incidente è avvenuto poco prima delle 15 di ieri. Gianmario Beretta, imprenditore, fondatore della Alisport di Cremella, nel Lecchese, azienda specializzata proprio nella produzione di alianti, ieri pomeriggio, come faceva abitualmente, è andato a Verzago per un volo su uno dei suoi ultraleggeri. L’uomo è decollato senza alcun problema e le condizioni meteorologiche erano ottimali.
La tragedia si è consumata al momento dell’atterraggio, per cause ancora in fase di accertamento. L’aliante di Beretta, forse a causa di una corrente d’aria o di un problema tecnico, ha colpito le cime degli alberi del bosco che circonda l’aeroporto, a circa 500 metri di distanza dalla pista, ed è poi precipitato tra le piante.
Il pilota è morto praticamente sul colpo per i traumi riportati nell’impatto. I soccorsi sono stati allertati subito e a Verzago è intervenuto l’elicottero del 118, ma per il 73enne non c’è stato nulla da fare. All’aeroporto sono arrivati anche i vigili del fuoco, che hanno effettuato le operazioni di recupero dei resti dell’ultraleggero, caduto proprio nel cuore del bosco.
Ad Alzate Brianza sono intervenuti per i rilievi i carabinieri della compagnia di Cantù. I militari dell’Arma hanno effettuato un sopralluogo nel punto dell’incidente e stanno ora cercando di ricostruire la dinamica dello schianto. I resti dell’aliante sono stati sequestrati e saranno analizzati per verificare eventuali guasti o problemi strutturali. La Procura di Como ha aperto un fascicolo sull’incidente, coordinato dal sostituto procuratore Maria Vittoria Isella.
Gianmario Beretta è molto noto nell’ambiente del volo ed è tra i fondatori dello stesso aeroporto “Giancarlo Maestri” di Verzago, ad Alzate Brianza. L’imprenditore, oltre che fondatore della Alisport, è presidente onorario della Tenax, nota azienda che produce materiali plastici, di proprietà del figlio Cesare. Informato dell’incidente, il figlio di Beretta è subito accorso ad Alzate Brianza, dove però purtroppo si è subito reso conto della morte del padre. È stato poi lui stesso a informare la mamma del drammatico incidente.
Il corpo dell’imprenditore è stato trasferito all’ospedale Sant’Anna, a disposizione dell’autorità giudiziaria, che potrebbe disporre l’autopsia per chiarire la causa esatta della morte del 73enne. Solo in seguito la famiglia potrà fissare la data per l’ultimo saluto a Gianmario. Enorme il cordoglio per la notizia della morte di Beretta, che già nel tardo pomeriggio si è diffusa rapidamente tra i tantissimi amici e conoscenti, a partire da chi condivideva con l’imprenditore la grande passione per il volo a vela.

Anna Campaniello

Nella foto:
Dopo aver colpito le piante, l’aliante è precipitato nel bosco. I carabinieri hanno effettuato un sopralluogo nel punto dell’incidente
29 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto