Vespri d’organo a Lugano, esce il programma completo

Giulio Mercati

Sono usciti i programmi musicali dei Vespri d’organo a S. Maria degli Angioli a Lugano per l’anno 2021, ossia 51 programmi per 82 momenti musicali, tenuti dall’organista titolare della Chiesa, Giulio Mercati, da gennaio a giugno compresi e da settembre a dicembre compresi.

Dal mese di settembre 2020, con l’inizio della decima stagione musicale realizzata dalla Parrocchia di S. Maria degli Angioli, i Vespri d’organo sono infatti raddoppiati: si tratta di 30 minuti di concerto d’organo, a precedere la S. Messa, con brani adatti al contingente periodo liturgico. Dalla stagione 2020-2021 i Vespri d’organo introducono non solo la S. Messa delle ore 17 di tutte le domeniche e dei giorni festivi, inizio del Vespro alle ore 16.30, secondo una tradizione ormai consolidata, ma anche la S. Messa delle ore 17.30 di tutti i sabati, con inizio del Vespro alle ore 17.

I due programmi musicali del medesimo fine settimana saranno generalmente uguali, salvo quando al posto del Vespro avrà luogo uno dei Concerti Spirituali, sempre di domenica e sempre con inizio alle 15.45, o quando lo spazio dei Vespri sarà chiamato ad ospitare iniziative straordinarie, come, nel 2020, l’esecuzione integrale delle Suites per violoncello solo di Johann Sebastian Bach.

I 51 programmi coprono una parte notevole del repertorio organistico, dalla musica rinascimentale alla letteratura contemporanea, toccando gli autori più importanti, Frescobaldi, Cabanilles, Buxtehude, Pachelbel, Böhm, Mendelssohn, Brahms, Reubke, Reger, Karg-Elert, Vierne, Messiaen, Duruflé, solo per citare i più importanti, e poi tanto Bach e tanto Franck (di cui nel 2022 agli Angioli si eseguirà l’opera omnia per organo, in occasione del duecentesimo anniversario della nascita). 

La stagione musicale di S. Maria degli Angioli nasce, come di consueto, in collaborazione con numerose e importanti istituzioni, tra le quali la Città di Lugano, il LAC, il Sovrano Militare Ordine di Malta e la Facoltà di Teologia di Lugano. In particolare è da porre in rilievo la collaborazione artistica con l’Orchestra della Svizzera Italiana, che porta nella Chiesa di S. Maria degli Angioli ben diciassette prime parti della compagine.

Dalla stagione 2020-2021 la rassegna è inoltre patrocinata dalla Diocesi di Lugano, che con gli anni entrerà in maniera sempre più attiva nella programmazione dell’iniziativa.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.