Via Borgovico e il maxi-cantiere “dimenticato” da Palazzo Cernezzi

Lavori via Borgovico

«Mi scuso per i disagi causati ma i lavori andavano fatti e vanno ancora fatti. Necessario trovare subito una soluzione». Poi «il cantiere in via Borgovico ripartirà in autunno e si lavorerà in notturna». Sono le ultime parole pronunciate, su queste colonne, dall’assessore ai Lavori pubblici di Palazzo Cernezzi, Pierangelo Gervasoni tra il 20 e il 21 luglio scorsi.

Si era da poco consumato quello che per tutti rimarrà il «pasticcio» di via Borgovico. Prima un test con la paralisi di mezza città, poi lo scavo nei giorni in cui era prevista la chiusura dell’autostrada con la deviazione dei mezzi pesanti. Una situazione con pochi precedenti per Como, con centinaia di auto – anche di turisti diretti sul lago – paralizzate.

Nei giorni successivi era dovuto intervenire il prefetto di Como, Andrea Polichetti, per chiedere un maggiore coordinamento con chi deve eseguire i lavori stradali. Altro atto che non ha precedenti per la città. Prenderà poi parola anche Fiorenzo Bongiasca, presidente della Provincia, competente su tante strade del territorio. Nei giorni successivi la polemica viene spenta in parte unicamente da altri problemi, l’alluvione che ha colpito il Basso Lario e allagato, neanche a dirlo, pure la via Borgovico. Sul «pasticcio» per i lavori, che si sarebbero dovuti chiudere l’11 settembre, ma che di fatto sono durati soltanto poche ore, c’è stata anche una mozione di sfiducia all’assessore, respinta per due soli voti nella seduta di lunedì scorso a Palazzo Cernezzi. Il problema ora è che, con l’autunno alle porte, con il prossimo inizio delle scuole, non si conosce ancora il cronoprogramma del maxi-cantiere. Non compare più nell’elenco delle prossime opere stradali sul sito del Comune di Como. Neppure nella mappa interattiva del portale.

L’assessore al momento non parla. Eppure quegli scavi per l’acquedotto prima o poi si dovranno fare.
Un buco lungo circa 600 metri, tra piazza Santa Teresa e via Museo Giovio, con l’occupazione di gran parte della carreggiata. Per questo era stata prevista la chiusura della corsia in direzione Nord, verso Villa Olmo e la conseguente deviazione del traffico – residenti inclusi – lungo l’asse via Bixio-via Bellinzona per tornare in Borgovico.
Sono invece partiti e partiranno una serie di cantieri che interesseranno le strade cittadine. Sono iniziati, molto lentamente, i lavori per realizzare la rotatoria definitiva in piazza San Rocco. La prima fase degli interventi, che durerà circa venti giorni, riguarderà l’area a margine della strada, intorno all’aiuola vicino a via Teresa Rimoldi. Successivamente le lavorazioni interesseranno anche la sede stradale, senza mai interrompere la circolazione, e in parte saranno eseguite in orario notturno. Si attende invece la progettazione definitiva per la realizzazione del nuovo rondò di via Bellinzona.

A breve partirà una serie di piccoli cantieri per manutenzione e asfaltatura di strade e marciapiedi. Le principali vie interessate sono viale Varese, da lunedì 6 a venerdì 10 settembre, con un restringimento della carreggiata e l’occupazione di una corsia alla volta nella fascia oraria dalle 9.30 e le 16.30. Durante gli stessi giorni in via Borsieri verranno effettuati i lavori di asfaltatura.
Cantieri pure in periferia, in via Di Vittorio: dal 6 al 17 settembre istituzione del senso unico alternato regolato da movieri, con lavorazioni in orario diurno. In via Oltrecolle e in via Muggiò dal 20 settembre al 10 ottobre ancora senso unico di marcia, nella fascia oraria tra le 22 e le 6 del mattino, con i movieri. Tra via Ronco e via Sant’Antonino, ad Albate, fino al 17 settembre è stato istituito il senso unico di marcia e divieto di sosta.
Infine lavori anche in via Al Piano, dal 9 al 24 settembre tra le 9.30 e le 16.30, in via Venturino e tra via D’Annunzio e via Lazzago, dal 6 al 10 settembre nella fascia oraria dalle 9.30 e le 16.30.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.