Via Carso e viale Geno, presto l’apertura. Oggi al via i lavori per il ponte a Rovenna

lavori in via Carso

Via Carso e viale Geno verranno riaperte al traffico nel fine settimana, salvo imprevisti.
Entrambe le strade del centro di Como erano state interessate nei giorni scorsi da due cedimenti del terreno a causa delle piogge abbondanti.
«I lavori – fa sapere il Comune di Como in una nota – procedono come da programmi. In viale Geno si prevede di completare l’intervento entro la fine di questa settimana. In via Carso (nella foto) si conta di riaprire la strada a senso unico alternato a partire da domenica».
Le novità positive in tema viabilistico riguardano anche Cernobbio, dopo la frana che lo scorso mercoledì ha isolato la frazione di Rovenna.
Si sta infatti lavorando per ripristinare, seppur parzialmente, la viabilità. Oggi, condizioni meteo permettendo, dovrebbero iniziare i lavori di allestimento di un ponte Bailey, realizzato con moduli di metallo, che consentirebbe di riaprire entro 12 giorni la strada a senso unico alternato da via Libertà, via XXIV Maggio e via Noseda.
«Sono stati portati in loco i mezzi di cantiere – ha spiegato ieri a Etv il sindaco di Cernobbio, Matteo Monti – Domani si dovrebbe partire. L’allargamento dell’area di intervento ha reso necessario il trasferimento per ragioni di sicurezza di 37 bambini dell’asilo di Rovenna alla scuola primaria di Campo Solare a Cernobbio. Lo spostamento, già comunicato ai genitori, avverrà lunedì e durerà per circa quattro mesi, il tempo stimato di durata del cantiere», ha aggiunto.
Intanto, l’accesso a Rovenna con mezzi dalla larghezza massima di 180 centimetri continua ad essere garantito per tutti i residenti della frazione e le attività commerciali lungo via Privata Vismara, via per Moltrasio e il primo tratto di via Monte Santo, a senso unico alternato, regolamentato da movieri, sabato e domenica dalle 8 alle 12 e dalle 14 alle 18 e dal lunedì al venerdì dalle 6.30 alle 9.30 e dalle 16 alle 20. Volontari coprono le altre fasce orarie, fino alla mezzanotte.
Cala il livello del Lago di Como, ieri a 93 centimetri sopra lo zero. Le forti piogge potrebbero portare oggi a un lieve innalzamento. Intanto, un po’ in tutta la provincia, la situazione meteo di uno dei novembre più bagnati del secolo sta creando problemi anche ai pedoni.
Foglie bagnate e asfalto scivoloso: una combinazione pericolosa per pedoni e ciclisti.
Sono numerose le segnalazioni arrivate dai cittadini, soprattutto anziani, a Etv. C’è chi si è trovato in difficoltà a Como nel percorrere i marciapiedi anche del centro. Le situazioni più critiche sono state rilevate in via Anzani, via Leoni, viale Giulio Cesare, nei pressi della chiesa di San Bartolomeo, ma anche in viale Varese, sui marciapiedi e nel viale del parchetto adiacente. Il rischio di cadere è molto elevato.
«L’ho segnalato in questi giorni agli uffici comunali – ha spiegato ieri l’assessore all’Ambiente Marco Galli – Il maltempo ha scaricato sul terreno tutte le foglie in pochi giorni. Ho richiesto un intervento urgente, ma le condizioni meteo non sono favorevoli. Si cercherà di fare il possibile nei prossimi giorni».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.