“Via Lattea”, come gli Argonauti a caccia di note

Oggi tour sul Ceresio

(f.c.) Il viaggio della kermesse culturale “La Via Lattea” riparte con il secondo movimento, “Argonauti”. È una piccola “Odissea” di due giornate, a piedi e in battello, sul Lago di Lugano, che tocca per la prima volta l’Italia e apre un nuovo percorso che dal prossimo anno vedrà le bellezze del Lario in prima linea. Ideata dal musicista Mario Pagliarani, “La Via Lattea”, partita ieri, nelle sue dieci edizioni è cresciuta, assieme al suo pubblico, fedele e infaticabile, ma non ha perso

lo spirito delle origini.
Soprattutto, è rimasta fedele alla formula che la distingue: un pellegrinaggio musicale con incursioni nel teatro, nella letteratura, nel cinema e nelle scienze. Una manifestazione “in movimento” – nel vero senso della parola – che aiuta a riscoprire il territorio tra il Ceresio e il Lario. Anno dopo anno, un pubblico eterogeneo di appassionati di musica e delle arti in genere, amanti della natura, escursionisti, giovani, anziani e famiglie si è dato appuntamento con “La Via Lattea”.
Come gli antichi Argonauti, i pellegrini salpano alla scoperta di nuovi mondi musicali, facendo approdo in alcuni dei luoghi più suggestivi del Ceresio e raggiungendo a piedi le stazioni che ospitano gli eventi di questa avventura che spazia dalla musica antica a quella contemporanea fino a toccare la musica popolare.
Se la musica è l’anima pulsante della “Via Lattea”, l’origine mitologica degli Argonauti – i 50 eroi che, sotto la guida di Giasone a bordo della nave Argo andarono alla riconquista del Vello d’oro – esige la presenza della poesia. Durante la navigazione sono previste fermate per ascoltare, nella quiete del lago, le parole di una delle voci più significative della letteratura italiana contemporanea: quella di Mariangela Gualtieri, nella duplice veste di poetessa e donna di teatro.
Non resta che rimandare al sito del Teatro del Tempo (www.teatrodeltempo.ch) per il programma dettagliato, e rinnovare l’invito ad unirsi ai pellegrini de “La Via Lattea” per vivere in prima persona questa insolita avventura.
Oggi sono previsti incontri e letture a Lugano, Castagnola, Osteno, Gandria e Lugano dalle 11 alle 20.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.