Via libera alla vendita di Serravalle

Villa Saporiti
La giunta straordinaria, convocata ieri pomeriggio a Villa Saporiti, ha dato un sostanziale via libera alla cessione di parte delle quote della Milano-Serravalle di proprietà della Provincia.
L’obiettivo dichiarato è di recuperare tra i 9 e i 10 milioni di euro. Soldi finalizzati al pagamento delle imprese che da mesi attendono il saldo per opere pubbliche realizzate sull’intero territorio lariano. La Provincia deve pagare non meno di 5-6 milioni di euro. Pur avendo in cassa questi fondi, non
può però spenderli a causa del vincolo del patto di stabilità, la normativa che impedisce agli enti locali di alimentare il debito pubblico. «Chiederemo al consiglio di votare la cessione delle quote – conferma Patrizio Tambini, assessore provinciale al Bilancio – Bisognerà soltanto valutare se, e come, sia possibile sfruttare l’iter avviato dal Comune di Milano per la cessione delle sue azioni di Serravalle».
«Sono molto soddisfatto di questa scelta – dice Achille Mojoli, assessore al Marketing territoriale ed esponente di Autonomia Comasca – Alcune imprese rischiano di saltare proprio perché attendono da troppo tempo i nostri pagamenti: vendendo un terzo delle quote di Serravalle, diamo una prima, importante risposta».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.