Via Milano, commercianti sempre più esasperati per il blocco

Via Milano Alta chiusa al traffico

I commercianti di via Milano ogni fine settimana devono fare i conti con gli affari in calo. E così, nata nella parte bassa di via Milano, inizia a farsi largo anche nella parte alta della strada l’idea di una class action nei confronti del Comune di Como per chiedere eventuali danni. «Ho sentito dell’iniziativa in fase di valutazione da parte di alcuni colleghi della parte bassa – dice Giovanni Tosetti commerciante di via Milano Alta – e sicuramente anche io e molti altri esercenti aderiremmo. Qui ogni anno per noi diventa sempre più difficile fare il nostro mestiere». Delusa da come stanno andando le cose anche Monica Piazza altra esercente della parte alta. «Regna la disorganizzazione. Io stessa oggi ho visto via Milano aperta ben oltre le 13 – dice Monica Piazza – Anche questi cambiamenti non agevolano chi magari si organizza per venire in città. Ma oltre a ciò, il vero tema è la mancanza di parcheggi e il fatto che noi commercianti non veniamo mai coinvolti adeguatamente e per tempo. Bisognerebbe studiare delle alternative. Perchè magari, oltre a chiudere la via e basta non organizzare eventi nel week end in via Milano?». Chi della zona è esperto è Stefano Vicari, rappresentante dei commercianti di via Milano Alta. «Purtroppo la situazione rimane critica. Ribadisco la necessità di fare dei test per verificare la validità della chiusura e le ricadute sui negozi».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.