Via Parini, la maggioranza rivendica la vittoria

alt Ieri la riunione delle associazioni apparentate
Claudio Casartelli: «Ci prendiamo l’onere di fare le proposte per la governance»
Il primo scossone in Camera di Commercio è arrivato. Puntuale. E in qualche modo atteso.
Le associazioni d’impresa che alcuni mesi fa si erano apparentate in vista della ripartizione dei seggi nel consiglio camerale, si sono riunite ieri per la prima volta per discutere la strategia da adottare in vista dell’insediamento del nuovo parlamentino di via Parini.
Per la prima volta – e questa è una novità assoluta – l’apparentamento si è trasformato in una vera e propria alleanza politica.

Al punto che Industriali, Confesercenti, Cna, Compagnia delle Opere e Confcooperative hanno addirittura firmato un protocollo di coalizione. Un documento in cui si è ribadito in maniera formale la scelta di condividere in futuro ogni decisione partendo proprio dalla coalizione.

Com’è noto, le 5 associazioni d’impresa hanno conquistato, insieme, metà dei seggi del consiglio camerale: 14 su 28. Altri 9 seggi sono andati alla coalizione di Confcommercio e Confartigianato, mentre i 5 seggi rimanenti sono stati assegnati a Cisl, Abi, Federconsumatori, Coldiretti e al rappresentante degli ordini professionali.

«L’apparentamento non è soltanto numerico ma, a questo punto, anche politico – commenta Claudio Casartelli, presidente di Confesercenti – Ciò non significa creare contrapposizione con le altre associazioni. Nessuno di noi pensa di dover “comandare” o disporre a piacimento della Camera di Commercio. Abbiamo semplicemente ottenuto più seggi e ci prendiamo l’onere di fare le proposte per la governance dell’ente».
Alberto Bergna, segretario di Cna Como, aggiunge: «Cerchiamo intese ampie ma lavoreremo anche come coalizione, e su alcune scelte importanti la discussione partirà già all’interno del nostro gruppo».

Nella foto:
In Camera di Commercio le associazioni d’impresa compongono le loro strategie

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.