Cronaca

Via Ravona: «Materia di competenza comunale»

La delibera – Il documento della giunta varato il 22 marzo scorso
I vertici dell’ospedale: ogni decisione viene presa autonomamente dal municipio
«Prediamo atto della nuova situazione che si è venuta a creare all’esterno della struttura – hanno fatto sapere ieri dall’Azienda ospedaliera Sant’Anna – Ma si tratta di una realtà gestita in piena autonomia dal Comune di San Fermo della Battaglia che regolamenta, da sempre, la situazione parcheggi».
Queste le parole in arrivo dal nosocomio a poche ore dalla nuova, mini-rivoluzione della sosta che ha portato all’eliminazione anche degli ultimi 11 posti auto gratis esistenti a ridosso dell’ospedale. Ancora
pochi giorni, il tempo di installare i parcometri e la segnaletica necessaria e bisognerà munirsi di moneta sonante per parcheggiare.
Un colpo di spugna che, inevitabilmente, non potrà che aumentare la confusione regnante lungo la strada che porta appunto al Sant’Anna. Dove, sempre più spesso, si possono vedere auto lasciate in sosta in ogni angolo, accessibile e non.
E così, ora, parcheggiare al nuovo ospedale significherà dover pagare. A meno di non decidere di rischiare una multa o la rimozione dell’auto. Gli ultimi 11 stalli hanno infatti i giorni contati.
L’operazione parcheggio a pagamento venne cominciata da Pierluigi Mascetti, ex sindaco di San Fermo, il quale, fin dalla firma dell’accordo di programma per realizzare il nuovo ospedale, era stato molto chiaro.
La gestione e i proventi dei parcheggi della struttura sanitaria dovevano essere di competenza del Comune. E anche l’attuale primo cittadino, Maurizio Falsone, è andato avanti sulla stessa strada.
E così con una delibera votata dalla giunta il 22 marzo scorso, si è portata a termine la trasformazione. «Per garantire una rotazione adeguata nei parcheggi di via Ravona, in corrispondenza del nuovo ospedale, la giunta delibera all’unanimità di trasformarli a pagamento», si legge nel testo del documento.
Questi i costi: un euro e mezzo per un’ora, idem per la seconda e così via, con un tetto di 4 euro al giorno. Una decisione dettata probabilmente dalla necessità, in tempi di ristrettezze economiche, di fare cassa.

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
Gli ultimi parcheggi a raso nella zona dell’ospedale di San Fermo della Battaglia diventeranno tra pochi giorni a pagamento. Lo ha stabilito la giunta (foto Fkd)
29 maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto