Cronaca

Via Varesina, rispuntano i posteggi. Il Comune: «Terremo 15-20 posti»

altIl futuro di Camerlata
Incontro tra i commercianti della zona e l’assessore Spallino
(a.bam.) «Non elimineremo completamente i posteggi in via Varesina». Sarebbero queste le parole utilizzate l’altro giorno dall’assessore comunale all’Urbanistica, Lorenzo Spallino, per rassicurare i commercianti di via Varesina sul futuro del quartiere di Camerlata in vista del piano per la riqualificazione dell’area della ex Trevitex, secondo il progetto proposto da Esselunga.

Si tratta di una zona della città sulla quale sono in programma interventi per un valore complessivo di oltre 7 milioni di euro, tra denaro contante versato al Comune di Como dal colosso della grande distribuzione e valore delle opere che verranno realizzate a carico della stessa Esselunga che, in cambio, potrà aprire nella ex Trevitex un centro commerciale da 3.800 metri quadrati di superficie, con annessi negozi per 1.440 metri quadrati.
Il piano prevede la riqualificazione di via Varesina (da cui dovrebbero sparire i posteggi a raso che saranno sostituiti da 46 posti auto ricavati in via Giustizia e Libertà, all’altezza del Cinema Gloria) e di via Giussani, che vedrà la realizzazione di una pista ciclabile e la creazione di una rotonda all’incrocio con le vie Grilloni e Palma. In programma, inoltre, vi è l’allargamento di una corsia di via Badone in direzione del centro città, la disponibilità di quasi 500 parcheggi destinati a uso pubblico nell’autorimessa del centro commerciale, la costruzione di un sovrappasso ciclopedonale sopra via Badone e la creazione di una nuova piazza al posto della palazzina ex Fisac, che verrà demolita.
I commercianti di via Varesina erano preoccupati per la prevista cancellazione dei posteggi a raso lungo la strada. «L’assessore Spallino – spiega Marco Malinverno, uno degli esercenti che ha partecipato alla riunione – ci ha spiegato che vorrebbe tenere 15-20 posteggi a rotazione. Sembra difficile conciliare gli interventi di messa in sicurezza e riqualificazione con il mantenimento di alcuni posteggi, ma ci hanno assicurato che sarà così. Aspettiamo a questo punto di vedere i progetti, dopo il passaggio in giunta».
I commercianti spiegano poi che, secondo le parole dell’esponente di Palazzo Cernezzi, i posteggi in via Giustizia e Libertà dovrebbero essere privati, ma con tariffe gestite dallo stesso Comune.
Da ultimo, infine, gli esercenti di via Varesina sperano che i lavori vengano realizzati perlopiù nel prossimo agosto, quando la città è semivuota, poiché altrimenti un cantiere a Camerlata rischierebbe di paralizzare l’intero capoluogo.

Nella foto:
Il complesso sorto nell’area della ex Trevitex, in cui Esselunga aprirà un centro commerciale, visto da via Varesina
7 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto