Viadotto dei Lavatoi: i lavori possono iniziare

Viadotto dei Lavatoi

Il cavalcavia resterà chiuso al traffico di notte e nei weekend

Via libera ai lavori di sistemazione del Viadotto dei Lavatoi. Nessun ricorso è stato presentato entro la data stabilita, ossia il 28 dicembre scorso, e la ditta che si è aggiudicata il maxi cantiere, l’azienda Mavi di Roma, potrà dunque iniziare i lavori di consolidamento e messa in sicurezza. Sul viadotto era stata aperta un’inchiesta della Procura di Como nel 2018.
Si è così conclusa la procedura di gara per l’affido dell’appalto indetta dal Comune di Como lo scorso 6 agosto per un importo complessivo che ammonta a 2 milioni e 300mila euro. «I lavori dovrebbero partire i primi giorni di febbraio»: usa il condizionale l’assessore ai Lavori Pubblici di Como, Pierangelo Gervasoni. Che aggiunge: «Per consentire i lavori e ridurre al massimo i disagi, il cavalcavia resterà chiuso al traffico di notte e nei weekend».
«Non escludo però – precisa ancora l’assessore – che vi sia la necessità di dover chiudere qualche volta al transito anche durante le ore diurne».
Secondo il cronoprogramma, dall’inizio dei lavori di messa in sicurezza sono previsti 300 giorni di lavoro. Il cavalcavia è chiuso, attraverso sbarramenti in cemento, a camion e pullman dall’estate 2017, per gravi problemi strutturali. Soltanto con i lavori di consolidamento il viadotto potrà finalmente tornare a essere di nuovo percorribile anche dai mezzi pesanti.
Si tratterà di un cantiere lungo, per la messa in sicurezza e l’adeguamento sismico del ponte che collega la Oltrecolle con la Canturina. Almeno un anno di cantiere e viadotto chiuso, con sicure ripercussioni sul traffico per tutto il 2021.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.