Viale Geno, assedio dei vandali. Il Comune: ci sarà più vigilanza
Cronaca, Territorio

Viale Geno, assedio dei vandali. Il Comune: ci sarà più vigilanza

Mani ignote sono intervenute con il favore delle tenebre, e si sentono per ora al sicuro. Non ci sono telecamere in giro. Così intanto Viale Geno torna a essere impunemente preso di mira. Ed è un peccato perché si tratta di uno degli angoli più affascinanti, turistici e frequentati dalla città, ideale completamento di quella riviera delle meraviglie che abbraccia il primo bacino del lago e arriva fino a Villa Olmo.
Nel mirino stavolta sono le panchine che tanto hanno fatto discutere politici e cittadini nei corridoi del Comune e sui social network, dividendo tra favorevoli e contrari per motivi estetici e funzionali. Un dibattito che ha già interessato altri arredi urbani recenti come quello ad esempio di piazza Volta. In viale Geno le panchine nuove sono di granito. Scomode. Per questo Palazzo Cernezzi è corso ai ripari e le ha adibite con una decina di schienali lignei. Tre di questi sono stati divelti da anonimi vandali. Promette così di essere pesante anche quest’anno per il Comune il conto presentato dai vandali artefici di manomissioni, distruzioni e deturpamenti vari.
Ieri mattina i tre schienali montati per sopperire, appunto, alla mancanza di un appoggio, sono stati portati da addetti del Comune di Como nel magazzino dell’impresa che li aveva montati, d’accordo con l’Ufficio Parchi e Giardini del Comune. Stamani si procederà alle verifiche del caso per ripristinare le panchine lignee e ricontrollare l’intero intervento. Alcune di quelle risparmiate dai vandali infatti pare che diano problemi di stabilità e necessitano controlli.
Il Comune promette che aumenteranno i controlli e i passaggi delle pattuglie della polizia locale nella zona di viale Geno, peraltro già presa di mira in un recente passato dai vandali che si sono divertiti a sabotare l’impianto di irrigazione della passeggiata intitolata a Sergio Ramelli. Ma sono anni che ripetutamente la passeggiata a lago in più punti viene presa di mira. In zona, come detto, non ci sono telecamere, quindi i vandali si sono probabilmente creduti al sicuro.

7 marzo 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto